Era il 1996, l’occasione il Salone dell’Automobile di Francoforte. Fu durante la kermesse di casa che Audi presentò per la prima volta la A3, un’auto interamente di nuova concezione basata sulla piattaforma della Golf IV che seguì nel 1997, capostipite del segmento delle compatte premium.

Inizialmente la A3 era disponibile nella versione tre porte, in tre varianti di allestimento e con quattro diversi motori benzina e diesel. Nel 1998 venne introdotta, per la prima volta nel segmento delle compatte, la trazione integrale permanente quattro, mentre dal 1999 la gamma si arricchì con la variante a cinque porte.

Sempre nel 1999 la prima generazione sportiva, la S3, dotata di un motore a quattro cilindri in linea con cilindrata di 1.8 litri, turbocompressore e tecnologia a cinque valvole da 210 cv. La griglia del radiatore, ancora suddivisa in due parti nella seconda generazione, fu sostituita nel 2005 dalla calandra “single frame”, che divenne l’elemento di design distintivo di Audi. La famiglia A3 si completò poi con una prima variante “scoperta”, la A3 Cabriolet del 2008 con classica capote in tessuto.

L’attuale generazione di Audi A3 è invece disponibile per la prima volta come berlina, la A3 Sedan, e la RS 3 Sportback è il modello sportivo di punta della gamma, la cui prima generazione giunse sul mercato nel 2011 con un propulsore cinque cilindri da 340 cv.

Nel 2015 seguì la seconda versione da 367 cv, mentre allo scorso Salone di Parigi ha debuttato la RS 3 Sedan, prima Audi compatta a tre volumi con logo RS dotata di TFSI 2.5 da 400 cv, il più potente cinque cilindri disponibile di serie sul mercato.

DA CONVEZIONALE A ALTERNATIVA

Anche per quanto riguarda le varianti di trazione, la Audi A3 svolge un ruolo da pioniere nella gamma Audi. Accanto a otto motori convenzionali diesel o benzina, dalla terza generazione la A3 ha a disposizione due sistemi di trazione alternativi: gas metano e ibrido plug-in.

La Audi A3 e-tron è il primo ibrido plug-in di Audi e combina un motore 1.4 TFSI in grado di erogare una potenza di 150 cv con un motore elettrico da 102 cv che eroga 330 Nm di coppia, per una potenza di sistema di 204 cv. Ulteriore variante è la A3 Sportback g-tron: oltre al metano fossile, la cinque porte compatta può infatti utilizzare come carburante anche l’Audi e-gas ad impatto zero.

CAMBIO AUTOMATICO DOPPIA FRIZIONE

La seconda generazione di Audi A3 va ricordata per il cambio elettroidraulico a doppia frizione, ispirato alle competizioni motoristiche, che diventa per la prima volta di serie su un modello Audi e antesignano del cambio a doppia frizione S tronic che è ormai consolidato e disponibile per la quasi totalità dei modelli.

VERSO LA GUIDA AUTONOMA

In costante aggiornamento, i molteplici sistemi di assistenza alla guida di A3 sono un eccellente esempio dei rapidi sviluppi tecnologici compiuti da Audi. L’attuale generazione di A3 offre sistemi come l’Audi active lane assist o l’Audi pre sense front con protezione dei pedoni predittiva, ma su tutti spicca l’assistente al traffico.

Il sistema mantiene l’auto a una distanza predefinita dal veicolo che precede e in condizioni di traffico rallentato (fino a 65 km/h) è persino in grado di sterzare autonomamente per brevi tratti su strade con un’adeguata segnaletica orizzontale: il primo passo verso la guida autonoma.