Bologna – La 39esima edizione è stata presentata stamane alla stampa al quartiere fieristico di BolognaFiere, dove l’evento avrà luogo dal 6 al 14 dicembre (5 dicembre giornata dedicata a stampa e operatori).
Il presidente di BolognaFiere, Duccio Campagnoli, ha sottolineato in apertura: <<Abbiamo sentito la responsabilità, in un momento complicato per il Paese, di investire sul futuro di questa manifestazione al servizio del pubblico, della città, del territorio e di tutto il settore automotive, con la consapevolezza della difficoltà che comportava questo impegno. La notizia che vogliamo dare oggi è semplice: dal 6 al 14 dicembre 2014 ci sarà il nostro Motor Show. Il Motor Show impegnerà 11 padiglioni, 10 aree esterne per i test drive, 19 i brand automobilistici presenti, una grande arena motorsport e un importante programma di eventi di musica live & entertainment>>.
Il presidente di BolognaFiere ha poi lasciato la parola a Giada Michetti, amministratore delegato di GL events Italia, che ha iniziato il suo intervento sottolineando l’importanza della condivisione con BolognaFiere, con il territorio e con tutti coloro che hanno supportato questo progetto: <<In un anno di percorso accidentato, con tante difficoltà legate alla situazione del Paese, al mercato automotive che, nonostante sia in leggera ripresa si assesta ancora a -40% rispetto ai livelli pre-crisi, ci siamo dati un obiettivo, quello di realizzare un nuovo format che fosse sostenibile, innovativo, coinvolgente, ingaggiante ed esperienziale>>.
Giada Michetti si è poi soffermata sulle case automobilistiche che hanno deciso di partecipare al Motor Show 2014: <<I brand automobilistici, presenti o rappresentati, che hanno deciso di aderire al Motor Show con diverse forme di partecipazione sono 19: Abarth, Alfa Romeo, Audi, Citroen, Ferrari, Fiat, Honda, Jaguar, Jeep, Lamborghini, Land Rover, Maserati, Nissan, Pagani, Porsche, Seat, Smart, Skoda, Volkswagen. Saranno visibili in alcuni casi in esposizione statica, oppure nelle aree test drive, o in entrambe le modalità, ma anche all’interno della Route Motor Show, nella MotorSport Arena o nell’ambito di Innovaction>>.
Innovaction è l’area del Motor Show in cui trova spazio la tecnologia, un percorso interattivo “dentro” e “intorno” all’automobile per presentare al pubblico come la tecnologia renda l’auto sempre più sicura, sostenibile, personalizzata e connessa.
Route Motor Show è invece un viaggio per parlare di automobile in maniera trasversale, un viaggio attraverso il Motor Show in chiave di intrattenimento grazie a contenuti accomunati dal driver della passione per i motori. La Motor Valley, con i suoi brand leggendari, avrà un padiglione dedicato a rappresentare la Via Emilia, terra di motori ed eccellenze gastronomiche. Una strada ricca di musei, collezioni e luoghi motoristici unici al mondo che per 10 giorni si concentreranno all’interno del padiglione 26.
Presenti i due Musei Ferrari, di Maranello e di Modena, con modelli di auto classiche e contemporanee in uno grande stand rosso Ferrari interattivo: i visitatori avranno infatti la possibilità di cimentarsi in una prova cronometrata valida per il campionato Museo Ferrari Formula 2014.
Tra le eccellenze del territorio la Cineteca di Bologna, per fare cultura dell’automobile attraverso il Drive In con proiezioni di 2 pellicole ogni giorno. Solo per citare qualche titolo: “Il sorpasso”, “Grease”, “Taxi Driver”, “Gioventù bruciata”, “007 Thunderball”, fino ad arrivare a “Rush”.
Novità dell’edizione 2014 una line up di eventi musicali per vivere il Motor Show per la prima volta extra orario, un palinsesto di eventi serali per coinvolgere il pubblico spaziando dalla musica alle nuove tendenze. In occasione di questi eventi il quartiere fieristico posticiperà la chiusura dalle 18 alle 20. Si parte il 6/12 con Mtv che inaugura il Motor Show con il Double Bill di J-Ax e Fedez, preceduti dallo showcase di altri artisti dell’etichetta hip hop Newtopia, giovani promesse dell’hip hop italiano.
Giada Michetti ha concluso la conferenza stampa di presentazione del Motor Show con un ringraziamento a BolognaFiere, Apt Emilia Romagna a tutto il tessuto sociale, Unipol, Unindustria, Vecchia Romagna e, last but not least, al popolo social che da mesi dimostra di volere il Motor Show: <<C’è molta aspettativa verso questa manifestazione, è un momento difficile per il settore automotive ma rimane viva la passione per l’automobile, che ci auguriamo il Motor Show possa esprimere al meglio>>.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.