Sviluppata solo per il mondo delle corse e attualmente non in vendita, è inserita nella categoria TCS (Turismo di Serie) con motore turbo fino a 1.400 cc. La stessa versione verrà utilizzata anche nel Trofeo Abarth Selenia 2016, sostituendo la 500 Assetto Corse.

Abarth 595 “OT”, il ritorno della storica sigla “Omologata Turismo”

“OT”. Che non vuol dire “off topic”, ma Omologata Turismo. Una sigla che per Abarth dal 1965 identifica una fortunata serie di vetture sport e berlinetta. Una sigla voluta dallo stesso Karl Abarth, per sottolineare il legame tra le vetture da competizione e quelle di serie.

Oggi la sigla torna in auge, riproposta sulla Abarth 595 OT, elaborata dai tecnici della Squadra Corse Abarth in funzione dei regolamenti del Campionato Italiano Turismo che inizia il 22 maggio sul circuito di Monza e articolato in 7 appuntamenti:

Monza, Misano Adriatico (12 giugno), Magione (3 luglio), Mugello (17 luglio), Vallelunga (4 settembre), Imola (25 settembre) e Adria (9 ottobre).

L’Abarth 595 OT, sviluppata solo per il mondo delle corse e attualmente non in vendita ma già ordinabile, è inserita nella categoria TCS (Turismo di Serie) con motore turbo fino a 1.400 cc. La stessa versione verrà utilizzata anche nel Trofeo Abarth Selenia 2016, sostituendo la 500 Assetto Corse, modello che però può essere aggiornato nella versione 595 OT attraverso elementi aerodinamici e particolari che la rendono conforme al regolamento del Campionato Italiano Turismo.

Dal punto di vista delle prestazioni, la Abarth 595 OT si presenta con il motore 1.4 T-Jet da 190 cv abbinato al cambio a 6 marce, un nuovo assetto e l’installazione di distanziali per l’allargamento delle carreggiate anteriore e posteriore.

C’è anche il kit “Performance”, costituito da scarico e dischi freno anteriori da 305 mm flottanti.

NO COMMENTS

Leave a Reply