Il processo di acquisto dell’auto è di fronte a un cambiamento radicale, che sta investendo il lavoro di produttori, distributori, consumatori e tutta l’industry digitale. L’acquisto totalmente “self service online” presto sarà realtà e già oggi l’approccio ibrido – online e offline – è sempre più diffuso. Lo rivela un’indagine condotta da Motork e presentata nel corso di IAB Internet Motors 2017, edizione speciale dell’evento di digital automotive più importante d’Europa.

Vedere come la tecnologia sta trasformando l’acquisto di un bene come l’auto, storicamente molto legato a elementi tangibili come la visita in concessionaria o la prova su strada della macchina, ci dimostra ancora una volta quanto il digitale influenzi radicalmente ogni ambito della vita quotidiana.

Daniele Sesini, direttore generale di IAB Italia

L’indagine – condotta in Italia, Francia, Spagna, Germania e Gran Bretagna – è stata compiuta incrociando i ritmi di crescita dei processi di digitalizzazione delle concessionarie con quelli relativi al comportamento dell’utente in tutte le fasi di ricerca e acquisto dell’auto: dalla ricerca di informazioni alla richiesta di preventivo, dalla trattativa con il concessionario all’acquisto vero e proprio. Secondo le previsioni, tra cinque anni il 18% degli europei comprerà l’auto online, mentre il 79% opterà per l’approccio ibrido, usando il web in alcune delle fasi del processo d’acquisto e la visita in concessionaria per altre. Solo il 3% continuerà a fare tutto senza passare dal web.

Già oggi, i clienti “studiano” l’auto da acquistare molto prima di recarsi da un concessionario. Tutte le informazioni sono disponibili con un clic e infatti secondo gli ultimi dati Google il 53% delle ricerche di auto iniziano online e il 39% iniziano da un motore di ricerca. La risposta del mondo della pubblicità a questo cambiamento non si sta facendo attendere: secondo gli ultimi dati Nielsen, nel 2018 gli investimenti in digital advertising cresceranno del 9,4%, più della media del mercato digital che si fermerà al 7,9%.

SHARE
Arturo Salvo
Giovane, carino e in cerca di fortuna. Legge in continuazione, di conseguenza sente l'esigenza di dover scrivere. Ha un cane, un gatto e un pappagallo. Citazione preferita: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".