La Vespa lanciata sul mercato dalla Piaggio nel 1946 è una delle icone più riconoscibili della creatività italiana e come la Fiat 500 è un simbolo, oltre che un veicolo. Una storia lunga 70 anni. Un classico che ha saputo sempre restare giovane, tanto che ogni generazione può raccontare la “sua” Vespa e con essa la propria gioventù.

In suo onore il Museo Nicolis di Villafranca allestirà la mostra “70 anni x 70 modelli”, una tra le più importanti tra quelle dedicate all’estate Vespa, che inaugura mercoledì 6 luglio e raccoglie il testimone della mostra “In viaggio con Vespa. Un’avventura lunga 70 anni” che la Fondazione Piaggio ha inaugurato il 22 aprile scorso al Museo Piaggio di Pontedera e che si conclude il 4 giugno.

Una mostra unica che raccoglie 70 modelli, di cui 60 provengono dal Registro Storico Vespa, una tra le collezioni più importanti per completezza e per pezzi unici.

L’intera storia di Vespa in 70 anni va quindi in scena al Museo Nicolis, che grazie alla collaborazione con il Registro storico Vespa e con il Vespa Club Italia, offre una panoramica vastissima: la Vespa 98 delle origini (1946) e la 125 del 1951, le versioni sportive come la 98 da corsa del 1947 e la 125 Sport 6 Giorni, le 125 di grande produzione a partire dal 1958, la Vespa a scocca piccola come la 50 Special del 1969.

Exhibition Vespa. 70 anni x 70 modelli

Ma ci sono anche i Vespa Sidecar, le Gran Turismo 150, le Vespa prodotte all’estero, le versioni militari, i Trattorini Vespa, alcuni esemplari di Ape e le Vespa 400, vere piccole vetture quattroruote.

L’allestimento non racconterà solo il percorso dell’icona Piaggio, ma anche le epoche nelle quali la Vespa si faceva strada: gli slogan, le locandine pubblicitarie, le immagini, le auto, i film, le mode.