Mantova – Dal 18 al 21 settembre si svolgerà il Gran Premio Nuvolari, manifestazione internazionale di regolarità riservata alle auto storiche che rende omaggio al Mantovano Volante, il celebre pilota che ha ottenuto i più prestigiosi e leggendari successi della sua lunga carriera con le vetture Alfa Romeo.
Audi celebra le proprie origini restando vicina per il 17mo anno consecutivo al Gran Premio in qualità di main sponsor, e scegliendo la classica di durata per auto storiche come vetrina per la Audi TT Nuvolari Limited Edition, una serie numerata della coupé sportiva che anticipa il lancio commerciale della terza generazione di Audi TT Coupé sul mercato italiano. Con questa edizione speciale Audi ha voluto sottolineare il legame tra questi due nomi, legando l’immagine della vettura a Tazio Nuvolari, che è stato un protagonista indiscusso della storia del motorsport.
La Audi TT Coupé Nuvolari Limited Edition è spinta dalla motorizzazione 2.0 Tdi ultra 184 cv e sarà prodotta in 100 esemplari, un numero dal grande valore evocativo. Nuvolari, infatti, fece registrare 100 volte il giro veloce nelle competizioni in circuito e, nel corso della sua lunga carriera, fu in grado di salire oltre 100 volte sul gradino più alto del podio. La versione numerata è dotata di un equipaggiamento ricco ed esclusivo, che comprende, tra l’altro, gli interni fregiati dalla tartaruga porta-fortuna di Nuvolari e la targhetta che reca il numero progressivo della serie.
A Mantova sarà esposto il primo esemplare numerato della serie limitata, affiancato da due TT Coupé delle generazioni precedenti, una del 2008 e l’altra del 2011. Le tre moderne sportive faranno mostra di sé insieme all’ormai immancabile esemplare unico della Auto Union Typ D da competizione del 1938 con una potenza di 420 cv. Una delle indimenticate Frecce d’Argento Auto Union con cui Tazio Nuvolari ottenne grandi successi.
La carovana delle quasi 300 auto storiche iscritte quest’anno al Gran Premio Nuvolari, nei circa 1.000 chilometri di percorso toccherà 7 città patrimonio dell’Unesco: la stessa Mantova, Modena, Ferrara, Rimini, Siena, Arezzo e Urbino, con passaggi spettacolari negli autodromi di Modena e di Imola, per rientrare nella città lombarda domenica 21.
Audi schiererà al via, in prima assoluta per le strade italiane, una flotta di 5 TT Coupé nelle motorizzazioni 2.0 Tdi e 2.0 Tfsi che saranno apriprista d’eccezione per la carovana storica. In gara, inoltre, figureranno 4 vetture appartenenti al museo storico Audi di Ingolstadt scelte per testimoniare in maniera tangibile la tradizione sportiva della Marca. Oltre a una NSU 1200 TT e a una NSU 1000 saranno al via del Gran Premio Nuvolari anche una DKW Monza Coupé del 1958 e una DKW F93 Cabrio del 1956.
Il lancio commerciale in Italia della TT Coupé 2.0 Tdi ultra 184 cv Nuvolari Limited Edition avverà a novembre. Costerà 51.900 euro.
Alfa Romeo, invece, presenta un prezioso esemplare della collezione del Museo Storico: la Giulietta SZ “coda tronca” del 1960. In occasione dei sessant’anni della Giulietta (1954-2014), la SZ rappresenta una delle versioni più raffinate e, al tempo stesso, quella più sportiva.
Disegnata e assemblata da Zagato, la Giulietta SZ si dimostrò subito all’avanguardia grazie ad una carrozzeria interamente in alluminio – il peso della vettura è di 750 kg – e ad un’aerodinamica particolarmente efficiente: la soluzione della coda di “Kamm” (o “tronca”) ha fatto guadagnare alla SZ ben 7 km/h in più rispetto alla prima versione, quella con la “coda tonda”.
A sottolineare il fil rouge che lega le vetture del passato e quelle di attuale produzione, la Giulietta SZ sarà accompagnata dalla nuova Giulietta Quadrifoglio Verde. Caratterizzata da un look deciso, sulla vettura spicca il leggendario Quadrifoglio Verde, il simbolo che dal 1923 identifica le più performanti realizzazioni firmate Alfa, non solo quelle impegnate sui circuiti da gara di tutto il mondo ma anche alcune versioni speciali di produzione. Propone una motorizzazione ereditata dalla supercar 4C: il nuovo 1750 turbo benzina con iniezione diretta e basamento in alluminio da 240 cv abbinato all’innovativo cambio 6 marce a doppia frizione a secco Alfa TCT. Dotata del selettore DNA evoluto e della funzione Launch Control (l’unica del segmento a proporlo), la Giulietta Quadrifoglio Verde accelera da 0 a 100 km/h in soli 6 secondi.

SHARE
Melina Famà
Siciliana doc e amante di scarpe, borse e buon cibo. Laureata in Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano, si avvicina al mondo dei motori grazie al fidanzato, che la istruisce quasi come un maschiaccio. Gattara nell'animo, è admin di @igers_messina.