È stato assegnato allo stabilimento FCA di Melfi, dove si costruiscono la Jeep Renegade e la Fiat 500X, lo “Special Award OEM: Smart Digital Operations” che viene conferito da una commissione di esperti selezionati dal magazine tedesco Automobil Produktion e dalla società di consulenza Agamus Consult.

Dal 2006, oltre 1.000 impianti di produzione in oltre 17 Paesi europei tra cui Germania, Francia, Spagna, Benelux e Italia hanno partecipato alla selezione per ottenere l’ambito trofeo, uno dei più importanti a livello continentale.

Il processo di selezione prevede verifiche in stabilimento, incontri specifici e colloqui, con cui vengono approfonditi e convalidati i dati raccolti attraverso i questionari.

In particolare, ad essere analizzati sono il sistema di produzione e la sua applicazione nello stabilimento, verificando che i principi di qualità, manutenzione, logistica e sviluppo delle persone siano effettivamente applicati con coerenza e costanza, in modo da creare un ambiente di lavoro che supporti in modo strutturato ed efficace il processo di miglioramento continuo e l’eliminazione degli sprechi.

“Un riconoscimento importante che rende merito a tutte le donne e gli uomini che lavorano a Melfi e che negli ultimi anni hanno contribuito a rifondare la fabbrica facendole fare un salto epocale, indispensabile per sostenere la nuova missione produttiva dello stabilimento di Renegade, 500X e Punto”, Alfredo Leggero, head of manufacturing Emea Mass Market di FCA.

Nelle motivazioni per l’Award assegnato a Melfi, la commissione ha messo in evidenza l’applicazione sistematica e coerente delle metodologie World Class Manufacturing (WCM) in ottica di sviluppo di una “industria 4.0”, cioè la totale automazione ed interconnessione delle produzioni.

Non è il primo riconoscimento che FCA si aggiudica. Negli ultimi anni sono arrivati molti premi prestigiosi nell’ambito dell’Automotive Lean Production Awards: nel 2012 all’impianto di Pomigliano e nel 2015 a  quello di Verrone.

L’impianto di Melfi ha una superficie di oltre 1,9 milioni di metri quadrati. Dal 1994, anno di avvio della produzione, ad oggi ha prodotto oltre 6,3 milioni di autovetture. I numeri dello stabilimento dicono: circa 7.700 lavoratori, 5 presse e 2 trance per la fase di stampaggio, 860 robot per la fase di lastratura, 54 robot per le operazioni di verniciatura e 278 stazioni automatiche di avvitatura.