Torino – Si è completato il campo degli iscritti al Fiva World Rally 2009, che dal 18 al 26 Settembre vedrà collezionisti di tutto il mondo, ripercorrere le strade toccate dal I Giro Automobilistico d’Italia disputato dal 27 Aprile al 13 Maggio 1901 con 32 auto alla partenza da Torino e 27 all’arrivo a Milano.
Massiccia la partecipazione di equipaggi stranieri, gli italiani infatti rappresentano poco più di un terzo degli iscritti. Sono rappresentanti quasi tutti i Paesi Europei: Germania, Belgio, Lussemburgo, Irlanda,  Spagna, Danimarca, Monaco, Svizzera, Portogallo, Svezia, Francia, Spagna e Grecia e tra i paesi extraeuropei Giappone e un gruppo di  11 collezionisti Cileni con auto americane piuttosto rare. Le auto iscritte, per più di un terzo risultano costruite prima della II Guerra  Mondiale. Si va da una Rolls Royce del 1923 ad una Alfa Romeo 6C 2500 Coloniale Torpedo Militare del 1942.  Tra queste spiccano Lancia Dilambda e Lambda ,Opel 8/40, Alfa Romeo 1750, Talbot T120, Horch 853, Lagonda LG45, Ford A, Alvis Speed 25, BMW 327, AC Acedes.  Notevole anche la presenza di marche quali Renault, Cadillac, Hudson, Bentley, Chrysler, Jaguar, e Fiat.
Anche le auto del dopoguerra sono molto rappresentative. Saranno presenti Mercedes, Porsche, Morgan, Borgward, MG, Peugeot, Chevrolet, Triumph, Maserati, Daimler, Citroen, Sunbeam e Ferrari per un totale di ben 31 Marche.
Considerata la lunghezza del tracciato che misura 1.604 km e il trasferimento per raggiungere Torino, sede della  partenza, i collezionisti hanno lasciato a casa le “vecchissime” che male avrebbero sopportato il tragitto e rallentato la carovana, che porterà i piloti ad ammirare molte tra le più belle località del nostro Paese. Nella selezione  che è stata operata, si è cercato di dare rappresentanza al maggior numero possibile  di marche e modelli, evitando i “doppioni”,  creando così un vero e proprio museo viaggiante.
Il programma del Rally
Venerdì 18, arrivo dei Partecipanti a Torino, operazioni di accredito e cena di benvenuto  
Sabato 19, Torino – Alessandria – Genova – La Spezia  
Domenica  20, La Spezia – Pisa – Montecatini Terme – Siena  
Lunedì 21, Siena –  Grosseto – Argentario – Montalto di Castro – Roma
Martedì 22 , Roma
Mercoledì 23, Roma – Narni – San Gemini – San Venanzio –  Perugia    
Giovedì 24, Perugia – Acqualagna – Fossombrone – Rimini 
Venerdì 25, Rimini – Bologna – Cento – Verona 
Sabato 26, Verona –  Crema – Lodi – Stresa (ore 12:00)