Repubblica di San Marino – Le auto ecologiche si stanno sempre più imponendo nelle vendite e nei desideri degli automobilisti, logico che si promuova, “su strada” e con vigore, l’importante messaggio della mobilità ecosostenibile: sta per partire infatti il IV Ecorally Internazionale – San Marino – Città del Vaticano riservato ai veicoli alimentati ad energia alternativa. Il via della manifestazione, che ha lo scopo di dimostrare come i veicoli ecologici siano attuali, immediatamente disponibili e performanti, verrà dato la mattina del 19 Settembre e i veicoli in gara partiranno dal fantastico scenario del Monte Titano diretti a Castelgandolfo – dove saranno in udienza con il Santo Padre – e attraverseranno le più caratteristiche località della Marche, Toscana, Umbria e Lazio.
Percorso “internazionale” dunque, ma questo Ecorally sarà anche una gara ufficiale di regolarità e consumo,  inserita nel calendario Coppa Fia “Energie Alternative”, a cui possono partecipare anche privati cittadini con i loro normali veicoli usati quotidianamente (molti con famiglia, bambini compresi, a bordo), ma ci saranno sportivi e  appassionati rallysti oltre a giornalisti ansiosi di provare veicoli ecologici: il mezzo utilizzato, infatti, dovrà essere regolarmente targato per circolare sulle strade ma alimentato con carburanti non inquinanti e/o Si prevedono oltre 30 gli equipaggi in gara a bordo di veicoli con sistemi di alimentazione ecologica: molti quelli a gas (GPL e metano) con modelli di serie o convertiti in aftermarket con Kit di trasformazione delle migliori aziende italiane. Presenti anche alcuni mezzi “trifuel”, dotati cioè di un motore ibrido a tripla alimentazione: benzina/elettricità/GPL o metano. Una sezione particolare con un percorso più ridotto sarà riservato ai veicoli esclusivamente elettrici che hanno minore autonomia.
I motori si accenderanno a San Marino, dove è previsto un primo controllo cronometrico con una gara di regolarità. Dopo pochi chilometri dalla  partenza primo controllo tecnico nella stazione di rifornimento ufficiale a Campiano di Talamello (PU) da cui inizierà la gara di consumo energetico. La competizione toccherà poi Sansepolcro (AR) e Assisi (PG), luoghi legati al protettore dell’ecologia, San Francesco, a cui è dedicato l’Ecorally., poi Forgiano (PG) alle famose Cantine Lungarotti, Spoleto (PG) dove si concluderà il test di consumo energetico, Civita Castellana (VT) e Magliano Sabina (RI). L’ultimo tratto, Domenica 20 Settembre, prevede il transito nel centro storico di Roma, con l’arrivo finale a Castelgandolfo, con l’ultima prova cronometrata per la gara di regolarità, che chiuderà questo IV Ecorally premiando chi, rispettando la tabella di marcia e miglior classificato nelle prove speciali, avrà consumato e, quindi, inquinato meno.  
Diverse quindi le classifiche e i premi. Una per il vincitore assoluto della categoria composta da motori ibridi e motori endotermici, ed una per il vincitore assoluto della categoria elettrici. Sono inoltre previste delle classifiche per la gara di regolarità, per quella di consumo energetico, poi per la Coppa del I Ecorally-Press – riservata agli operatori dell’informazione ed alle auto ecologiche – degli enti pubblici particolarmente sensibili al messaggio ambientale. Tutti i concorrenti partecipano per l’assegnazione del I Trofeo “Nello Rosi” con una classifica stilata da una giuria speciale in memoria dello storico fondatore per anni attivo presidente del Consorzio Ecogas. I concorrenti dell’Ecorally avranno, al termine della gara, la possibilità di vivere un momento davvero indimenticabile partecipando all’Angelus di Papa Benedetto XVI , che sin dalla sua ascesa al Soglio Pontificio ha dimostrato grande sensibilità per i temi ambientali. Il IV Ecorally avrà la conclusione ufficiale in occasione delle premiazioni che avverranno durante il pranzo ufficiale organizzato al Ristorante Villa degli Angeli in riva al lago. (ore 12:00)
Nella foto: la Rocca di San Marino.