Weekend per “Fuoriclasse” a Roma

Weekend per “Fuoriclasse” a Roma

Roma – La Fiera di Roma il 17 e 18 Aprile 2010 ospiterà “Fuoriserie”, la rassegna di riferimento per il motorismo d’epoca del centro sud Italia. Una grande manifestazione, 355 espositori ed oltre 630 vetture in mostra, animata dalla passione.
<<Nonostante la crisi economica globale il segmento delle auto d’epoca gode di ottima salute ed è in crescita, – sottolinea Mario Carlo Baccaglini, presidente della società Intermeeting, organizzatore della rassegna Fuoriserie – Lo testimoniano le numerose manifestazioni in ambito nazionale che registrano grande afflusso di pubblico ed espositori. Eventi, che voglio sottolineare,  sono all’insegna della passione pura. Una scelta vincente, che  conferma il veicolo storica non solo un mercato di investimento dalle grandi prospettive , ma anche un vero e proprio fenomeno di costume>>.
Testimonial della rassegna romana sono Jaguar e Ferrari.
Al “giaguaro”, icona per gli automobilisti di tutto il mondo con un mix insuperato di sportività, classe ed eleganza, Fuoriserie dedica un compleanno speciale per festeggiare i suoi primi 75 anni.  Un’avventura, quella del marchio inglese, partita nel lontano 1922 quando ancora si chiamava  Swallow Sidecar Company ed ha attraversato il ‘900 con modelli quali  la favolosa roadster XK120, auto dei divi di Holywood, Clark Gable ne possedeva addirittura tre, o le sportive C Type e D Type dominatrici assolute a Le Mans negli anni’50.  A celebrare la retrospettiva in Fiera, la Scuderia Jaguar Storiche presenta al pubblico vetture d’eccezione, dalla MK VII del 1952 protagonista del film “MILK” con Sean Penn, alla SS TWO Tourer del 1934, di cui sono stati realizzati solo 150 esemplari. Ma il pezzo forte è  la XK 150 che si presume appartenuta a Grace Kelly, la principessa di Monaco che voci non ufficiali ritengono la abbia acquistata  dall’attore Yves Aysage negli anni’60.  Un’auto dal fascino senza tempo che ha trionfato in vari concorsi di eleganza aggiudicandosi il  primo premio a MonteCarlo nel 2007.
Dal ruggito del “Giaguaro” al rombo del Cavallino. Ai maniaci della “rossa” per eccellenza, la Scuderia Ferrari Club Roma Colosseo dedica un’ampia retrospettiva. Non solo un raduno delle sue auto più famose, che si tiene nella giornata di domenica 17 aprile, ma un viaggio a tutto campo nell’universo Ferrari. Presenti infatti una esposizione di opere ispirate al cavallino rampante curata dall’artista e direttore artistico del Premio Internazionale d’Arte Passionauta, Anna Belperio,  ed una collezione privata di alta orologeria dedicata dai leader mondiali del settore. E per far luce sul sottovalutato rapporto fra Ferrari e ambiente, un’incontro con il docente universitario Luca Andriola sul tema  dello stile di guida ecocompatibile. Un argomento a cuore alla casa di Maranello che lo ha “tradotto in pratica” con il suo ultimo gioiello, la F430 Cabrio BioFuel. A Fuoriserie dunque la passione dei motori è già in pole position.
Tanti i poli d’interesse nel segmento riservato ai club e registri storici. In ambito nazionale, il Lancia Thema Club, che partecipa assieme alla Scuderia Campidoglio, porterà due tra le vetture più rappresentative, una rara Lancia Thema turbo i.e. SW prima serie color ghiaccio, e una Lancia Thema 8.32 con motore Ferrari.
Non poteva mancare di certo un nome storico del collezionismo capitolino, la Scuderia Tartaruga con esemplari di Balilla spider, Maserati, Giulietta Sprint, Guzzino, Vespa.  Unico nel suo genere,  il Museo della Motorizzazione Militare , presente con alcuni dei suoi pezzi da novanta: Alfa Romeo 6C 1750 SS del 1929, SAM C25F SPORT del 1925, AMILCAR CGS del 1926, Alfa Romeo 6c 2500, ITALA 61 del 1929.  Di rilievo la partecipazione dell’ASI, Automotoclub Storico Italiano, che scende in campo con affiliati del  calibro de Il Circolo Romano La Manovella, Club Motori Altri Tempi, Astor Club Roma, ed altri. Sugli scudi anche una delle glorie nazionali, la Fiat 500,  con il Topolino Autoclub Italia, dedicato esclusivamente alle vetture Fiat 500 A B e C e versioni derivate, costruite dal 1936 al 1955 e note al pubblico come “Topolino”.  Sul tema  anche la presenza del Fiat 500 Car Club Italia e dei più rilevanti Fiat 500 club laziali e dell’Italia centrale, come il 500 Fans Club Roma. Menzione speciale per la mostra di autentiche vetture fuoriserie a cura della rivista Granturismo.
Di grande impatto scenografico l’iniziativa Paddock Legend:  la riproduzione di un “vecchio” paddock con tanto di autovettura da corsa d’epoca.  Dallo smontagomme, ai  fusti dell’olio, cerchi ed attrezzature, un salto all’indietro di oltre 40 anni.
Per i patiti di karting, la rivista Vroom partecipa a Fuoriserie con uno spazio espositivo, realizzato in collaborazione con i fratelli Angelo e Achille Parrilla. Questi due guru del karting, espongono una serie di kart storici da cardiopalmo, tra cui il mitico DAP DAP guidato dal campione dei campioni Ayrton Senna Da Silva in occasione dei campionati del mondo 1979, 1980 e 1981.Per chi non resiste al fascino british,  imperdibile la visita agli stand del registro Triumph TR Roman Club e dell’MG Car Club.  Ma la kermesse romana è soprattutto un’importante occasione per il pubblico di poter acquistare veicoli con un vantaggioso rapporto qualità prezzo, e poter scegliere in una unica rassegna, con una offerta non frammentata. Nello spazio riservato ai commercianti,  modelli alla portata di tutte le tasche, al fianco di auto appartenute a celebrità, attori, e personalità del passato. Dedicate agli alfisti le proposte di un espositore con modelli prestigiosi di Giulietta Spider, Duetto, GTJ, mentre chi ama vecchi mezzi da lavoro trova camioncini d’epoca sia restaurati che ancora da ripristinare, ambientati in un’officina d’antan.
Per gli spiriti più liberi ed avventurosi, l’esposizione della American Jeep Vintage, brand del gruppo Jeep Generation, specializzata nel settore storico del marchio Jeep,la prima fuoristrada concepita come tale, e soprattutto la prima a dotarsi di un 4×4 con cambio automatico. Attenzione puntata alla produzione degli anni ruggenti a cavallo tra i’ 70 e gli ‘80. Tra i modelli presenti a Roma: Jeep J10 Honcho Sportside del 1982 (circa 2500 esemplari costruiti e stimati meno di un decimo sopravvissuti), Jeep CJ5 Silver Anniversary (prodotta nel solo 1979 in meno di 1000 unità per festeggiare il 25° anniversario del modello CJ5 tra i più longevi in assoluto) e Jeep CJ5 Golden Eagle del 1979. In questa sezione inoltre preparatori e  designers presenteranno le ultime creazioni riferite ad auto, prototipi, tecnologie ed applicazioni, Nello stand della rivista “Porta Portese” una nutrita selezione di auto di privati in vendita.
Oltre 200 espositori da tutta Italia e presenze da Austria, Belgio ed Inghilterra animeranno la  sezione della ricambistica, da sempre  uno degli appuntamenti più attesi dal grande pubblico. Dagli  accessori per auto e moto alle lamiere, dalle documentazioni alla  manualistica, dai libretti d’uso, ai cerchi e gomme, tutto il necessario per rimettere in vita e rendere unico il proprio veicolo. Quest’anno l’opportunità di ottenere paraurti su richiesta grazie alla presenza di due artigiani specializzati ed un assortimento di rare mascotte dal nord Europa. Ricca la gamma dei ricambi anni’30 e ’40 e del biennio ’60 e ’70, quest’ultimo uno dei più richiesti sul mercato, mentre opportunità per chi cerca “pezzi” per moto dei marchi Fantic, Benelli e Garelli. Non mancano i meccanici in pensione, veri e propri specialisti, depositari dei segreti della meccanica per riportare in vita vecchie auto. Di rilievo lo spazio del modellismo, con oggetti in tutte le fogge e materiali, giocattoli in latta, e riproduzioni in varie dimensioni, pronti a soddisfare ogni tipo di esigenze, anche la più personalizzata.
Completa Fuoriserie, “Lifestyle”,   sezione riservata  alle passioni che ruotano intorno al mondo dei motori, gli stili di vita personali ed originali che fanno oggiAggiungi un appuntamento per oggi tendenza, coniugate al  fascino evergreen del passato e del vintage. Presente un’ampia area dedicata al merchandising con una particolare attenzione rivolta all’abbigliamento e agli accessori per l’auto. In mostra articoli per bici d’epoca, abbigliamento e valigeria, accessori moda, ma anche antiquariato orientale ed enogastronomia di qualità.  (ore 14:54)

NO COMMENTS

Leave a Reply