Monza – Alfa Romeo partecipa, in qualità di “main sponsor”, alla 58esima edizione della Coppa Intereuropa che si svolgerà dal 4 al 6 giugno nell’Autodromo di Monza e la Giulietta è la protagonista della manifestazione. Il prestigioso evento – che per il terzo anno vede tra gli organizzatori la “Scuderia del Portello” – è riservato alle Formula 1 degli anni 60 e 70, insieme con le vetture prototipo Gruppo C e alle vetture di Formula 3 storica.
In prossimità del Centenario del Biscione, questo speciale campionato europeo segna un ideale passaggio del testimone tra le Giulietta degli anni 50 e 60 con la nuovissima Giulietta appena giunta negli showroom italiani con due “porte aperte” di successo. Infatti, a Monza si correrà la prima internazionale “Alfa Romeo Giulietta Cup – Trofeo Scuderia del Portello”, una gara da svolgersi in due manche tra sabato e domenica. Alla partenza trentadue Alfa Giulietta costruite dal 1955 al 1961 nei differenti modelli (sprint, veloce, berlina, Zagato e sprint speciale) e tra queste, ricordiamo, una Giulietta SZ del 1961 guidata dal campione Bobby Rahal, il vincitore della 500 Miglia di Indianapolis, e una Giulietta Sprint Veloce del 1959 portata in gara da Arturo Merzario, presidente onorario del Portello.
La nuova Giulietta fin dal nome è un chiaro tributo ad un mito dell’automobile e dell’Alfa Romeo: infatti, negli anni Cinquanta, Giulietta è la vettura che ha fatto sognare gli automobilisti di tutto il mondo, rendendo per la prima volta accessibile il sogno di possedere un’Alfa Romeo e unendo fruibilità e comfort di alto livello all’eccellenza tecnica. Oggi, il testimone passa alla nuova hatchback 5 porte capace di esprimere sia grande agilità sui percorsi più impegnativi sia doti di abitabilità e comfort sulle strade di tutti i giorni. Merito della nuova architettura “Compact” che, grazie ai sofisticati schemi scelti per le sospensioni, allo sterzo attivo dual pinion, ai materiali nobili utilizzati e alle tecnologie produttive adottate permette alla Giulietta di raggiungere livelli di eccellenza sia per il comfort a bordo che per le sue doti dinamiche e di sicurezza (attiva e passiva).
Inoltre, in un’area espositiva allestita presso l’Autodromo di Monza, il pubblico potrà ammirare sei affascinanti vetture storiche Alfa Romeo: Giulia TZ (1963), Giulia Sprint GTA (1965), 1750 GT Am (1970), GTA 1300 Junior (1971), 75 Turbo Evoluzione IMSA (1988) e Lola T9001-Alfa Romeo (F.Indy) (1991). Insieme a questi preziosi esemplari “sfilano” anche due modelli di ultimissima generazione: la nuovissima Giulietta e l’affascinante 8C Spider. Entrambe le vetture nascono dal nuovo corso stilistico e tecnologico di Alfa Romeo iniziato con la supercar 8C Competizione e sottolineato dal ritorno ai nomi italiani che, da una parte, riporta al passato glorioso del brand, dall’altra parte proietta nel futuro i suoi valori di tecnologia ed emozione.
Dunque, alla Coppa Intereuropa si alternano esemplari storici e modelli di attuale produzione: è il modo migliore per ribadire con forza l’unicità del brand Alfa Romeo nel panorama automobilistico mondiale, un patrimonio fatto di vetture e progettisti, corse e motori, eleganza e innovazione che hanno segnato il progresso tecnologico e le vicende sportive del Novecento. (ore 13:45)

NO COMMENTS

Leave a Reply