Roma – Dal 30 settembre al 3 ottobre Mercedes-Benz è partner automobilistico della terza edizione del Festival della Letteratura di Viaggio, organizzato dalla Società Geografica Italiana e da Federculture. Evento unico nel suo genere, il Festival presenta, racconta ed interpreta le diverse forme di narrazione del viaggio, di luoghi e culture: dalla letteratura al cinema, dalla fotografia alla musica, dal teatro al fumetto, incrociando geografia e storia.
Il tema dell’edizione 2010 del Festival è il viaggio “Verso Oriente, il Levante”. L’Oriente raccontato attraverso luoghi come, ad esempio, Alessandria d’Egitto, Salonicco ed il nostro Levante, la Puglia. I viaggi della filosofia, dell’archeologia e verso mete di pellegrinaggio. 
“Destinazioni d’autore” è il nome dell’innovativo sito web che Mercede-Benz Classe B dedica agli appassionati di viaggi in automobile. Uno spazio interattivo per raccontare i luoghi che hanno ispirato la letteratura moderna. Riconoscere nei panorami e nei volti le parole dei libri che hanno appassionato milioni di lettori, riunire in un unico percorso pagine e luoghi, per giungere a nuove destinazioni e viverle al meglio grazie agli itinerari firmati Mercedes-Benz Classe B. Oltre alle suggestioni letterarie, infatti, suwww.destinazionidautore.mercedes-benz.it si troveranno preziosi consigli proposti dalla più famosa ed autorevole guida di viaggi al mondo: Lonely Planet. All’interno dello spazio “Destinazioni d’autore” sarà anche possibile raccontare i propri viaggi in automobile, suggerendo i percorsi più interessanti, i migliori ristoranti ed i paesaggi più autentici. Uno spazio importante, che prevede anche il coinvolgimento dell’utente, sarà riservato anche agli equipaggiamenti ed alle caratteristiche più importanti per una vettura da viaggio.
Il profondo rapporto che lega il marchio Mercedes-Benz alla dimensione del viaggio ha radici lontane e risale le corde del tempo per tornare agli anni della creazione stessa dell’automobile moderna. E’ suggestivo, a tal proposito, ricordare come il primo viaggio automobilistico della storia è stato compiuto nel 1888 da una donna, Bertha Benz, la risoluta compagna di vita di Karl Benz, fondatore della Daimler-Benz. Con coraggio, ed all’insaputa del consorte, Bertha Benz si mette personalmente al volante della “Patent-Motorwagen”, prima vettura a motore della storia. È convinta che sia necessaria una dimostrazione pratica dell’affidabilità della “Motorwagen” per convincere anche gli scettici della validità del progetto del marito.  Alle prime ore del mattino di un giorno d’agosto, Bertha Benz intraprende il primo gran-tour automobilistico di sempre raggiungendo la meta verso l’imbrunire. Con un telegramma, Bertha informa Karl Benz che il primo viaggio con la sua “Motor-Wagen” si è rivelato un vero successo. L’eco di quell’evento, sensazionale per i tempi, si diffonde rapidamente creando grande curiosità. Due ragazzi ed una donna su una carrozza che si muoveva senza cavalli, sibilando e sbuffando? È una storia che ha dell’incredibile. 
Oggi, ad oltre cento anni da quel viaggio avventuroso, il marchio Mercedes-Benz è diventato sinonimo di viaggio automobilistico. Un viaggio che a bordo delle vetture con la Stella si percorre sempre in prima classe. È per questo che Mercedes-Benz ha deciso di essere presente al Festival della Letteratura di Viaggio con la Classe GL, Classe R e Classe B, per far vivere a tutti i suoi clienti l’emozione di un viaggio in totale sicurezza, comfort di bordo ed affidabilità. (ore 13:10)