Genova – Il GPL carburante, che alimenta oggi in Italia circa un milione e 500mila autoveicoli, è pronto per essere utilizzato anche nel  settore nautico. Se ne parla a Genova il 5 ottobre con il seminario tecnico “Il GPL per la nautica: un esempio di propulsione a basso impatto”, organizzato da Ucina in collaborazione con le associazioni del settore gas Assogasliquidi/Federchimica e Consorzio Ecogas.
L’evento, inserito nel calendario dei convegni istituzionali Ucina del 50mo Salone Nautico Internazionale (Genova, 2 – 10 ottobre), si svolgerà nel pomeriggio dalle 14:30, Padiglione B, Sala Mezzanino, in continuità con la tavola rotonda su sostenibilità ambientale e innovazione del mattino, dal titolo “Dal presente al futuro, la nautica guarda avanti”.
I lavori del seminario su nautica e GPL, introdotti da Anton F. Albertoni, presidente Ucina Confindustria Nautica, hanno l’obiettivo di illustrare la normativa di recente approvazione, che consente la realizzazione di stazioni di servizio per il GPL nautico e l’applicazione dell’alimentazione ecologica a GPL anche alle imbarcazioni, oltre a evidenziare alcune esperienze già messe in pratica in Italia e all’estero. (ore 13:00)