Bologna – Tra le attività dell’Asi la cultura rappresenta uno degli aspetti più importanti, sanciti anche dal suo statuto.  La Commissione Cultura, presieduta dall’ingegner Alfieri Maserati, organizza venerdì 30 settembre, al Museo del patrimonio industriale un evento il cui argomento si preannuncia molto interessante: “L’evoluzione degli autoveicoli e dei motocicli nel periodo dagli anni precedenti la Seconda Guerra Mondiale,  1938-’39, fino agli anni successivi 1950-‘51”.
I relatori, che sono per la maggior parte commissari della Commissione Cultura dell’Asi, affronteranno il tema con interventi rapidi ma approfonditi, avvalendosi di immagini con le quali verranno illustrati i temi.
Questo periodo storico è stato molto importante dal punto di vista dell’innovazione tecnologica e di stile delle automobili e delle motociclette.  Infatti, le Guerre portano ad una più rapida evoluzione delle tecnologie, e provocano profondi mutamenti in campo sociale, economico e finanziario, in tutti i paesi coinvolti.  L’ingresso è libero.
I titoli degli argomenti che saranno trattati.
Alessandro Sannia, studioso dell’automobile: “L’evoluzione tecnologica negli anni a cavallo della Guerra: il caso Fiat”.
Aldo Scaccianoce, esperto e storico di architettura: “L’evoluzione stilistica dell’automobile a cavallo della Seconda guerra mondiale e l’influenza delle sue componenti”.
Alfieri Maserati, presidente Commissione Cultura dell’Asi: “I veicoli a trazione elettrica. Le origini. Un caso italiano durante la Seconda guerra mondiale: gli«elettrocarri» Maserati”.
Massimo Clarke, scrittore tecnico settore motoristico: “1938-1952: quindici anni fondamentali nella storia del motorismo”.
Luigi Papa, docente universitario: “Vi è dell’altro in aria”.
Enzo Buscemi, giornalista: “Jeep, leggenda a 4 ruote”.
Roberto Valentini, giornalista de La Manovella: “La Guerra e l’innovazione per motorizzare la Francia”.
Danilo Castellarin, giornalista e scrittore: “Le lunghe gioventù”. (ore 12:45)

NO COMMENTS

Leave a Reply