Varese – Asi Mili Transport & Tractors Show: una denominazione un po’ complessa, per una manifestazione molto strutturata, che vedrà l’Asi a Varese dal 31 maggio al 3 giugno, con la mobilitazione delle Commissioni Veicoli Militari, Trasporti Civili e  Macchine Agricole industriali con la collaborazione della Commissione Aeronautica e Motonautica, che  porteranno a Varese i pezzi più importanti provenienti dalle  collezioni degli appassionati di queste importanti settori curati  dalla Federazione.
Se si analizza la storia dello sviluppo dato da questi veicoli alla civiltà moderna, si può scrivere la storia del mondo e  dell’Italia degli ultimi 100 anni. Nella guerra di Libia  del 1911, per la prima volta il nostro esercito  utilizzò mezzi di trasporto a motore e aerei, che poi trovarono ampio impiego nel susseguente primo conflitto Mondiale. Proprio alla luce dei brillanti risultati emersi dall’impiego bellico di questi mezzi, derivò il salto decisivo per lo sviluppo del trasporto merci con l’uso di autocarri, che ebbe ulteriore espansione nella susseguente motorizzazione agricola.
Dunque per tre giorni 50 veicoli militari di ogni tipologia, 50 autocarri, autobus e corriere e 10 trattori, provenienti anche da Svizzera e Germania, saranno esposti nei Giardini Pubblici di Varese con il contorno di aerei e barche. La scelta di Varese non è casuale ma dettata dalla storica presenza in zona  di aziende aeronautiche quali la Caproni e la Macchi, Case motociclistiche come  Aermacchi,  MV Agusta e Cagiva che  hanno  scritto grandi pagine nella storia tecnologica italiana. Oggi la provincia di Varese ospita la Agusta Westland e l’Alenia Aermacchi e numerose aziende di componentistica legate al mondo dei motori. L’Asi ha perciò voluto celebrare con questo importante raduno, una provincia che è stata importante fucina di progresso.
L’ultimo raduno all’insegna del Terra Mare Cielo si era svolta nel 1997 a Venezia, ora si torna a questa formula molto spettacolare che consente di “usare” i tre elementi vitali. Si ritorna anche alla manifestazione che vede unite le tre Commissioni, come già avvenne nel 2010 a Latina – Piana delle Orme.
In sintesi il programma prevede: giovedì maggio nel pomeriggio accreditamento e registrazione dei veicoli; venerdì 1 giugno gita al Sacro Monte e visita la Museo Volandia nei pressi della Malpensa; sabato 2 giugno  partecipazione dei veicoli alle celebrazioni per la Festa della Repubblica, nel pomeriggio giro del Lago di Varese, cena di gala e premiazione; domenica 3 giugno esposizione sul lungolago Schiranna, con esibizione di veicoli anfibi e idrovolanti.
Anche in occasione di questo megaraduno, l’Asi prosegue nella sua attività culturale, che si esprime nel migliore dei modi, portando i veicoli storici a contatto con il pubblico e certo a Varese il pubblico non mancherà. Si tratterà infatti di una occasione unica per ammirare questi veicoli che hanno fatto la storia tecnologica, militare, sociale ed economica del nostro Paese proprio in concomitanza con la Festa del  2 Giugno. (ore 10:30)