Madonna di Campiglio – Dopo aver festeggiato il quarto di secolo nella passata edizione (vinta da Antonino Margiotta e Bruno Perno su Morris Mini Cooper S del 1965), la Winter Marathon torna a Madonna di Campiglio dal 23 al 26 gennaio ricca di importanti novità per soddisfare le tante richieste ricevute in questi anni dagli appassionati. Il mancato svolgimento di Wrooom ha permesso all'Azienda di  promozione turistica di supportare ancora meglio la manifestazione organizzata da Vecars, che nei sei anni di  gestione ha portato al via una media di oltre 180 vetture storiche costruite fino al 1968. Il Comitato organizzatore ha pubblicato sul sito internet due novità assolute. La prima riguarda la tipologia di auto ammesse alla manifestazione perchè, oltre alle vetture a trazione anteriore e posteriore costruite entro il 1968 saranno accettate un massimo di 15 vetture di particolare interesse storico e collezionistico prodotte entro il 1976, sempre a trazione anteriore o posteriore. Verrà data così per la prima volta ai collezionisti la possibilità di portare in gara alcuni fra i più celebri modelli di auto degli anni ‘70 che hanno fatto la storia dei rallies come Lancia Stratos, Fulvia "Fanalone", Alpine-Renault A110, Fiat 124 e 131 Abarth, Porsche 911, Bmw 2002 e Saab 96 V4, solo per citarne alcune.
La seconda novità riguarda l'istituzione del Trofeo Apt voluto dall'Azienda di promozione turistica di Madonna di Campiglio e  dagli organizzatori che sarà riservato ai primi 32 concorrenti che avranno completato l'iscrizione alla manifestazione (registrazione online, pagamento della tassa d'iscrizione ed invio della domanda firmata tramite raccomandata o e-mail al Comitato organizzatore) e verrà disputato  nella serata di giovedì su un lago ghiacciato appositamente illuminato a giorno, al termine della prima sessione di verifiche sportive e tecniche. Anche in questo caso, per la prima volta e senza vincoli di classifica, tutti potranno sfruttare l'opportunità di accedere di diritto a quello che per 25 anni è stato solo un sogno: gareggiare con la propria auto storica sul lago ghiacciato di Madonna di Campiglio.
Resta invece immutato il calcolo dei coefficienti di correzione delle penalità conseguite (per privilegiare le vetture più datate e quindi più difficili da condurre in gara) con la conferma, positivamente introdotta e sperimentata nella scorsa edizione, del bonus del 5% da sottrarre al coefficiente delle vetture da corsa progettate in origine senza possibilità di essere coperte in alcun modo oppure protette solo lateralmente. A tutti i concorrenti sarà come di consueto eliminata automaticamente la peggiore prova cronometrata.
Fulcro della manifestazione sarà come di consueto Madonna di Campiglio, con le verifiche sportive previste nella doppia sessione di giovedì 23 gennaio dalle 15:00 alle 19:00 e di venerdì 24 gennaio dalle 07:30 alle 12:00. La partenza della prima vettura avverrà in Piazzale Brenta a Ragoli di Madonna di Campiglio venerdì 24 gennaio alle ore 14:00 da dove gli equipaggi partiranno per affrontare un percorso di poco superiore ai 400 chilometri con il valico di 11 impegnativi passi dolomitici e intervallato da oltre 40 prove cronometrate. Le vetture, dopo aver goduto della solita calda accoglienza al controllo orario finale di Folgarida, giungeranno nuovamente a Madonna di Campiglio nelle prime ore di sabato 25 gennaio per tagliare il traguardo in  Piazza Righi.
Dopo il meritato riposo, a partire dalle ore 13:45 di sabato 25 gennaio, tutte le vetture anteguerra scoperte iscritte e le prime 32 classificate della Winter Marathon si ritroveranno sul lago ghiacciato di  Madonna di Campiglio per sfidarsi nei classici trofei che, anche in questa edizione, saranno trasmessi in diretta come tutte le fasi salienti del percorso: sarà così possibile seguire la gara dal vivo e tifare anche da casa gli equipaggi preferiti, interagendo attraverso la seguitissima pagina ufficiale di Facebook. La giornata si concluderà infine alle 19:30 con le premiazioni al Centro congressi PalaCampiglio e, a seguire, con la cena di chiusura alla presenza di autorità, sponsor e concorrenti con il brindisi di arrivederci all'edizione del 2015.