Aprilia Caponord 1200 Rally, la granturismo ricca di sorprese da 17.050 euro

Una nuova versione della super tecnologica crossover Caponord 1200 che abbatte i confini delimitati dall’asfalto per diventare ancora più trasversale e adatta a qualsiasi viaggio.

Aprilia Caponord 1200 Rally (11)

Se amate spingervi oltre i confini delimitati dall’asfalto e il viaggio per voi è una reale avventura, allora la nuova Aprilia Caponord 1200 Rally potrebbe fare al caso vostro anche se, in realtà, la nuova creatura Aprilia è una moto globale, adatta quindi tanto al turismo ad ampio raggio quanto alla mobilità quotidiana.

Caponord Rally nasce prima di tutto dalle competenze tecniche di Aprilia che, anche nel 2014, si è imposta come unico marchio italiano vincente nel motorsport grazie al doppio titolo iridato conquistato nel Mondiale Superbike che ha portato a 54 allori iridati il palmarès della Casa di Noale. Una sfida già raddoppiata nelle sue difficoltà in questo 2015 con l’impegno di Aprilia sia in MotoGP sia nel WSBK. Tornando alla Caponord Rally, osservandola si può notare come la sportività traspare chiaramente dai suoi tratti stilistici principali, tra cui spicca il triplo proiettore anteriore, ormai diventato un segno distintivo di tutte le Aprilia recenti.

Ma uno degli aspetti più importanti per una moto dedicata ad accompagnare i motociclisti durante i viaggi più lunghi e impegnativi  è la posizione di guida. Aprilia Caponord 1200 Rally offre a piloti di qualsiasi statura una posizione eretta e decontratta, frutto di specifici studi ergonomici, non affaticante durante le lunghe trasferte, con un perfetto controllo della moto nella guida sportiva su strada e nella guida, anche in piedi, nel fuoristrada leggero.

La sella ha un cuscino particolarmente accogliente ed è posta a soli 840 mm da terra, permettendo di avere sempre il totale controllo del veicolo da fermo. Anche la sistemazione del passeggero è stata oggetto di particolari attenzioni: la porzione di sella, ampia e piatta, è separata da quella del pilota e ha una forma che impedisce di scivolare in avanti, garantendo ottimo comfort in ogni situazione di guida, mentre le ergonomiche maniglie d’appiglio consentono una salda e comoda presa.

CICLISTICA E SISTEMA DI SOSPENSION ADD
Il layout del telaio prevede una struttura mista, formata da un traliccio di tubi in acciaio ad alta resistenza collegato a una coppia di piastre in alluminio pressofuso. Questa configurazione, consente di avere un perfetto bilanciamento dei pesi, nonché ottimali valori di rigidità torsionale e longitudinale, caratteristiche che donano ad Aprilia Caponord 1200 Rally maneggevolezza e stabilità alle alte velocità.

Il nuovo telaietto posteriore in acciaio, inoltre, dovrebbe assicurare estrema solidità nel caso si viaggi a pieno carico, mentre il posizionamento laterale dell’ammortizzatore, che collega il telaio al forcellone in alluminio, è utile per concedere il giusto spazio ai collettori di scarico, lasciando l’unità distante dalle fonti di calore, in posizione favorevole ad eventuali regolazioni.

Importante caratteristica dell’Aprilia Caponord Rally è anche il sofisticato sistema di sospensioni semiattive ADD, coperto da ben quattro brevetti, in grado di riconoscere la guida adottata dal pilota, la quantità di carico imbarcato e le condizioni del suolo, per adeguare il setup automaticamente e in tempo reale.

L’impianto frenante Brembo, inoltre, prevede, all’avantreno, una coppia di dischi flottanti in acciaio di 320 mm e pinze monoblocco a 4 pistoncini e attacco radiale. Al retrotreno è presente un disco di 240 mm e una pinza flottante a singolo pistoncino. Un evoluto ABS disinseribile a due canali completa la dotazione di serie.

MOTORE
Aprilia Caponord 1200 Rally è spinta dall’ultima evoluzione del bicilindrico Aprilia già installato con successo sulla Caponord 1200. Il V2 italiano vanta una tecnologia costruttiva molto avanzata e un attento studio della fluodinamica interna per migliorare la combustione, diminuire gli attriti, massimizzando le prestazioni.

Il motore 1200cc di Caponord Rally beneficia anche di una serie di migliorie e affinamenti diffusi in termini di setting, di fasatura, di controllo elettronico. I naturali sviluppi di questo twin succedutesi nel tempo hanno permesso, stando a quanto riporta la Casa di Noale, di ottenere un’erogazione più progressiva e pronta fin dai bassi regimi e di esaltare il piacere di guida grazie a elevati valori di coppia, migliorando al contempo i consumi di carburante.

ELETTRONICA
Aprilia è stata senza ombra di dubbio la prima a credere nel “Ride-by-Wire”, l’acceleratore di tipo elettronico, frutto di una tecnologia sofisticatissima, introdotto per la prima volta nel mondo del motociclismo sportivo nel 2002 con RS Cube e, tra le moto di serie, su Shiver 750 già nel 2007. Il RbW dialoga alla perfezione con la centralina elettronica del motore, gestendo al meglio la potenza in ogni frangente dell’arco di erogazione. Un motore efficiente offre inoltre l’incontestabile pregio di ottimizzare i consumi di carburante.

Interessante anche la tripla mappatura (Rain, Touring, Sport) selezionabile anche in corsa dal pilota, e che consente di avere una moto con tre caratteri differenti, capace di adattarsi istantaneamente a ogni esigenza di guida. Il pilota non deve far altro che chiudere il gas e, premendo un pulsante, decidere che tipo di configurazione utilizzare. Inoltre ABS e controllo di trazione (ATC), entrambi disinseribili, sono di serie su Aprilia Caponord 1200 Rally.

COLORI DISPONIBILI E PREZZO
Sono tre le varianti cromatiche opache e completamente nuove cui è disponibile Aprilia Caponord 1200 Rally: giallo Dune, grigio Safari e verde Army. Il prezzo parte da 17.050 euro.