Sull’onda del successo ottenuto in Europa, la piattaforma di camper sharing tra privati Yescapa arriva in Italia. Anche da noi, infatti, il camper è una passione, come dimostrano gli oltre 8 milioni di turisti tra italiani e stranieri che ogni anno percorrono le strade della Penisola a bordo di veicoli ricreazioni. E senza considerare che il nostro Paese rientra tra i migliori produttori europei di autocaravan, con oltre 15.000 veicoli prodotti e oltre 4.000 camper immatricolati ogni anno.

Numeri di grande valore e in forte crescita, che giustificano il debutto di Yespeca nel nostro Paese a cinque anni dal debutto, quando nacque come “un’avventura” trasformandosi oggi in una grande realtà imprenditoriale: oltre 150.000 gli utenti e più di 5.000 i veicoli in sharing in tutta Europa (in particolare in Francia, Spagna, Regno Unito e Germania).

Come funziona Yescapa

Yescapa permette ai proprietari di camper di inserire il proprio annuncio gratuitamente impostando liberamente le proprie tariffe. I viaggiatori possono così scegliere tra un’ampia gamma di veicoli: dal grande camper per la famiglia dotato di ogni comfort al minicamper. Il giorno della partenza, proprietario e viaggiatore si incontrano per la consegna delle chiavi, l’ispezione del veicolo e la firma del contratto: a questo punto, il proprietario riceve il pagamento e il viaggiatore può partire. In tutta sicurezza: Yescapa, infatti, verifica i documenti degli utenti e offre un’assicurazione camper multi-rischi per tutto il periodo di noleggio, più un’assistenza stradale 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Un’ottima soluzione per chi volesse sperimentare un viaggio on the road diverso e a prezzi accessibili, ma anche per il possessore di camper che intendesse ammortizzare i costi di manutenzione del veicolo. Si calcola, infatti, che un camper normalmente rimane inutilizzato per oltre il 90% del tempo a fronte di una spesa annua di circa 4.000, tra assicurazione, revisione e manutenzione.