Verona – La nuova Honda Accord, che debutterà a Ginevra ricca di novità da un punto di vista stilistico e tecnico, è stata pensata e realizzata per competere nel segmento D premium, unisce le più avanzate tecnologie di assistenza alla guida a una linea sportiva e a prestazioni dinamiche eccezionali.
Una vettura indubbiamente moderna ed interessante, impreziosita con una gamma motori conforme alla normativa Euro 5: ad attirare grande interesse da parte dei grandi kilometristi, ma non solo, è l’evoluzione del già eccezionale 2.2 turbodiesel, sino ad oggi capace di esprimere 140 cv ma atteso a valori ben più elevati nella sua ultima evoluzione.
Accord, sia berlina che Tourer, sarà svelata al Salone di Ginevra, per poi arrivare in concessionaria ad inizio Estate.
Le principali modifiche tecnologiche riguardano il maggiore diametro delle valvole di aspirazione, l’ottimizzazione di alzata e fasatura delle valvole e l’aumento dei volumi d’aria di aspirazione e scarico. Il motore a benzina 2.4 litri è più potente, con una capacità di 200 CV a 7000 giri/min. e una coppia massima di 233 Nm a 4500 giri/min. rispetto ai precedenti livelli di 190 CV e 223 Nm. Questi valori sono il risultato di un innalzamento del rapporto di compressione da 10.5 a 11.0:1, un aumento di diametro delle valvole, un miglioramento della fasatura e una riduzione di pressione nel sistema di scarico. Il LKAS – Lane Keeping Assist System: è l’unica tecnologia nel segmento che si avvale di una telecamera per rilevare la deviazione dell’auto dalla corsia di marcia fornendo una torsione correttiva della sterzata se necessario; in questo modo, viene ridotto l’affaticamento derivante dalla guida in autostrada e viene contemporaneamente aumentata la sicurezza. Il ACC – “Adaptive Cruise Control”: impiega un radar a onde millimetriche per mantenere una distanza di sicurezza costante rispetto al veicolo che precede per garantire una guida più rilassante e meno impegnativa.Il CMBS – “Collision Mitigation Brake System”: è il sistema frenante di attutimento degli urti che tiene sotto controllo la distanza e la velocità di avvicinamento tra Accord e il veicolo che precede, avvisa il conducente della possibilità di impatto e contribuisce a limitarne gli effetti quando la collisione è inevitabile. (ore 14:50)