Milano – L’Italia fa proprio gola alle Ferrovie tedesche Deutsche Bahn (Db), che dopo l’interesse manifestato per la NTV di Luca di Montezemolo puntano ora ad investire nel trasporto pubblico locale in Italia.
Il gruppo tedesco, infatti, si sta attrezzando anche per partecipare alle gare per il trasporto regionale su ferro e su gomma. E’ di questi giorni la visita in Italia di Stefan Damm, responsabile per il trasporto pubblico locale di Db, che si è recato in Friuli, Veneto e in Lombardia per valutare il dossier e l’acquisizione della società di autolinee Sila, attiva in provincia di Lodi e nell’area di Saronno (Varese).
L’obiettivo del colosso pubblico tedesco, che impiega il 20% della propria attività nel trasporto pubblico locale fuori dalla Germania, sarebbe – secondo indiscrezioni – l’intera rete regionale del Friuli, in caso di gara, oppure singole tratte nelle altre due regioni. Il tutto in attesa di sciogliere il nodo dell’Alta Velocità, che, secondo gli esperti, presenta già fin d’ora carenza di tracce libere per l’ingresso dei supertreni nelle stazioni. Per arginare l’ostacolo Db punta ad un accordo con Ntv, che ha già prenotato i nuovi treni, offrendo in cambio la competenza tecnica necessaria per competere con le Fs, affiancate anche dalle Ferrovie Svizzere, con cui hanno costituito Cisalpino. Diverso è il caso del trasporto pubblico locale, che da 10 anni a questa parte dovrebbe essere messo in gara dalle Regioni, anche se finora con pochi risultati concreti. (ore 10:13)