Milano – 2.457 vetture sulla pista, altre 1.500 nei piazzali esterni, oltre 6.000 tra conducenti e passeggeri e quasi 10.000 visitatori hanno dato vita al quattordicesimo I.C.C.C.R. a Roma, dal 15 al 17 agosto 2008. L’evento in realtà è iniziato mercoledì 13 agosto con l’allestimento e l’apertura di un campeggio temporaneo nei terreni agricoli antistanti all’autodromo di Vallelunga. La prima vettura a registrarsi è stata una CX “Safari” dalla Gran Bretagna (con tanto di roulotte al seguito). Alle 19:00, quando il gazebo iscrizioni ha chiuso le registrazioni del 13 agosto le vetture iscritte erano già 350 e sarebbero diventate 994 la sera del 14, ancora un giorno d’anticipo rispetto all’evento. Alle otto del mattino del 15 agosto, primo giorno d’apertura della pista, le auto dei pre-iscritti hanno preso posto lungo il circuito negli spazi dedicati ai singoli modelli, mentre al paddock sette altre 1.040 vetture sfilavano lentamente davanti ai banchi delle iscrizioni per registrarsi. Le vetture provenivano da tutto il mondo: Usa, Giappone, Russia e ovviamente diversi Paesi europei, come di rito convenute ogni quattro anni per celebrare il marchio francese, con quello spirito assolutamente unico che contraddistingue i cultori Citroën. A fine serata le auto erano
già 2.034 e sarebbero diventate 2.457 la sera di domenica con l’arrivo dell’ultimo equipaggio, una DS20 proveniente dalla Romania. (ore 09:00)