Torino – Lancia prenderà parte alla gara di regolarità Elba Graffiti, manifestazione che affianca il noto Rallye Elba Storico in programma dal 18 al 20 Settembre.
La vettura che schiererà la Casa torinese è una Lancia Stratos HF Alitalia Gruppo 4 del 1974 condotta da Daniel Claramount e Daniela Fiordalisi. Una partecipazione straordinaria che acquista un valore ancora più importante se si considera che la navigatrice Daniela Fiordalisi è testimonial del Progetto M.I.T.E. (Mit Insieme Together Ensemble), l’iniziativa ideata a Brescia da Gilberto Pozza che prepara persone non vedenti e ipovedenti all’attività di navigatore di rally. Ecco perché l’adesione al Rally dell’Isola d’Elba sottolinea anche la volontà di Lancia di essere al fianco di questa determinata atleta; del resto da molti anni Lancia – insieme agli altri marchi di Fiat Group Automobiles – si impegna attivamente per favorire l’avvicinamento dei disabili all’automobile riconquistando così il diritto alla mobilità e all’autonomia. Appartenente alla Collezione Storica Lancia, la Stratos HF Alitalia venne condotta in gara dal 1976 al 1979 dagli equipaggi della Squadra Corse: Munari-Maiga, Darniche-Mahe, Rohrl-Geistdorfer, Alen-Kivimaki, Pinto-Bernacchini e Carello-Perissinot. Concepita appositamente per i rally e costruita soltanto nei 500 esemplari richiesti per l’omologazione, la Stratos HF è una berlinetta a motore centrale, disegnata da Bertone ed equipaggiata con il 6 cilindri a V della Dino Ferrari. Tra l’altro, proprio l’esemplare guidato oggi da Luciano Viaro ha contribuito nel 1976 a conquistare il terzo titolo consecutivo (dopo quelli del 1974 e del 1975) della Squadra Corse Lancia nel Campionato del Mondo Rally. Da ricordare che lo scorso agosto Luciano Viaro e Sandra Inverardi, anche lei testimonial del Progetto M.I.T.E., hanno trionfato proprio con questa Lancia Stratos HF Alitalia nella gara del Sachsen (Germania). (ore 15:10)