Roma – Sono calati nel 2007 i furti d’auto denunciati in Europa. Con 780 mila vetture trafugate nel 2007 contro le 907 mila del 2006 è la prima frenata del fenomeno. Stesso dicasi per  l’Italia dove lo scorso anno sono “sparite” nel nulla 200 mila auto, 20 mila in meno rispetto al 2006. Non solo: secondo le prime stime quest’anno i dati miglioreranno ancora rendendo le 370 mila auto rubate nel 1991 (record storico) solo un lontano ricordo per gli automobilisti italiani.
Roberto Sgalla, direttore della Polizia Stradale, ha spiegato che “tanti fattori determinano questo eccellente risultato. Ossia l’impegno delle forze dell’ordine, il potenziamento dell’attività investigativa, ma anche della tecnologia imperante che ha portato a realizzare antifurti elettronici molto efficaci”.
Ai ladri, quindi, non resta che rifarsi con i rottami. E non è un caso che nella classifica delle auto più rubate ci sono modelli vecchissimi e ormai fuori produzione come la Fiat Uno, la Punto, Panda, Cinquecento o Autobianchi Y10. In questo sottobosco vale ancora il famoso slogan dei topi d’auto: “Le vecchie Golf sono come il porco: non si butta via nulla>>. (ore 16:15)

NO COMMENTS

Leave a Reply