Roma – Nissan ha annunciato che in tutti i reparti verniciatura saranno applicate tecnologie all’avanguardia che, rispetto ai metodi attuali, consentiranno di diminuire ulteriormente il consumo energetico, le emissioni di CO2 e i solventi di scarto.
Il risultato si otterrà grazie all’impiego di una pistola a spruzzo più efficiente e alla riduzione del numero delle linee di verniciatura, il nuovo sistema presenta un doppio vantaggio: oltre a essere meno ingombrante, infatti, risulta ben due volte più rapido nell’insieme del processo di verniciatura. Con questa innovazione, Nissan si aggiudica il primato internazionale per l’operazione di verniciatura dei pannelli carrozzeria più compatta del settore.
Applicando le nuove tecnologie, le operazioni di verniciatura consumeranno solo ¼ dell’energia richiesta per i processi di riscaldamento, raffreddamento e umidificazione. Attualmente, l’energia necessaria per far funzionare i condizionatori impiegati nel processo di umidificazione produce circa 13.000 tonnellate di emissioni di CO2 all’anno, mentre le vernici ad acqua, pur essendo più ecosostenibili, consumano una quantità superiore di energia durante la fase di evaporazione dell’acqua.
In linea con il programma ambientale a medio termine Nissan Green Program 2010 e in quanto azienda certificata “Eco First” (riconoscimento ottenuto dal Ministero per l’Ambiente giapponese in data 1 Luglio 2008), Nissan si impegna a sviluppare tecnologie, prodotti e servizi innovativi volti a ridurre le emissioni di CO2, garantire emissioni più pulite dagli scarichi dei veicoli e promuovere il riciclo delle risorse. Il nuovo sistema di verniciatura sarà progressivamente applicato in tutti i reparti degli stabilimenti Nissan nel corso dei prossimi anni. (ore 10:15)