Torino – Fiat Auto e General Motors hanno siglato una nuova intesa che fa slittare nel periodo compreso tra il 24 gennaio 2005 e 24 luglio 2010 l’opzione, cosiddetta di “put”, che consente a Fiat di vendere tutta Fiat Auto senza che la General Motors possa sottrarsi all’obbligo di comperare.
“Un primo accordo – si legge in una nota congiunta diffusa dai due gruppi – fa slittare di un anno il periodo di esercizio dell’opzione “put” prevista dal Master agreement. Il nuovo periodo di esercizio del put va dal 24 gennaio 2005 al 24 luglio 2010, anziché dal 24 gennaio 2004 al 24 gennaio luglio del 2009. Il secondo accordo preclude alle parti di avviare azioni legali con riferimento al Master agreement fino al 15 dicembre 2004, preservando i rispettivi diritti”.
Il nuovo accordo vuole in pratica salvaguardare i rapporti fra i due partners, negli ultimi tempi non particolarmente felici, per trovare nell’anno di tempo in più una soluzione ai problemi attuali evitando possibili battaglie legali.
Pertanto le joint ventures fra Fiat Auto e General Motors, si legge ancora nella nota congiunta, “stanno operando proficuamente, producendo sinergie ed entrambe le parti vorrebbero estendere la loro cooperazione”.