Detroit – Dopo la correzione dei conti del 2005 che hanno portato le perdite di General Motors da 10,6 miliardi, come inizialmente stimato, a 12,6 miliardi di dollari, quindi due miliardi in più rispetto alle precedenti comunicazioni, il cda del colosso di Detroit ha chiesto di avviare una un’indagine interna sugli errori contabili che hanno determinato l’accaduto. Secondo fonti bene informate, ad essere incaricato di fare chiarezza sulla vicenda sarebbe stato il manager
Philip Laskawy. (ore 13:35)

NO COMMENTS

Leave a Reply