Milano – Dopo i due scandalosi episodio avvenuti su alcuni scompartimenti infestati da zecche e pulci, Trenitalia ha affidato i controlli a degli ispettori esterni, che avranno il compito di verificare la qualità del servizio erogato e poi dare delle pagelle, appurando che gli scompartimenti siano puliti. Il contratto è stato firmato questa settimana con due società , una delle quali è l’Efm di Roma, che svolgerà l’85% del lavoro di audit e che si avvarrà della collaborazione di un’altra società per verificare lo stato della pulizia e la verifica del rispetto delle procedure, controllando per esempio il numero delle persone presenti a lavoro e il giusto utilizzo dei macchinari. I nuovi cento ispettori si aggiungeranno al corpo ispettivo di Trenitalia, composta da circa 293 persone, che svolge anch’esso l’attività di verifica della pulizia sui treni. (ore 13:00)