Roma – <>, Luigi Fausti, settantasettenne ex presidente Comit e oggi consigliere di Cassa Depositi e Prestiti, ha così espresso la propria incondizionata approvazione alla realizzazione dell’opera.
Fausti ha anche spiegato nel dettaglio che saranno i capitali esteri, le banche straniere e la finanza internazionale a sostenere per il 60% i costi dei lavori. Il restante 40% del fabbisogno finanziario complessivo (3,88 miliardi di euro)è coperto dagli azionisti dello Stretto di Messina Spa (il concessionario) e in nessun modo è previsto che intervenga lo Stato.
<>. (ore 9:00)