Roma – E’ stato pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale numero 89, il Decreto del presidente della Repubblica che entrerà in vigore fra 90 giorni ed obbligherà a partire dal 14 luglio prossimo, chiunque acquisterà un cinquantino a munirsi di una nuova targa di sei caratteri (il ministero stabilirà poi la sequenza di numeri e cifre).
Il vantaggio è che la targa verrà abbinata al veicolo e risulterà sul certificato di circolazione che conterrà anche le generalità del proprietario e specificherà le caratteristiche tecniche del veicolo, in modo da poter applicare al mezzo anche il contenuto dell’art 170 del cod Civ. che consente di trasportare passeggeri a bordo di veicoli omologati allo scopo (c’è da giurare che dal 14 luglio in poi tutti i cinquantini lo saranno).
La scelta resta facoltativa per chi già possiede un ciclomotore, questi soggetti, infatti, potranno continuare a mantenere il “targhino”, ma non potranno viaggiare in due.
Non occorrerà comunque alcun intervento notarile neppure in caso di passaggio di proprietà dei veicoli, poiché questi non sono e continueranno a non essere, beni mobili registrati. Il vecchio proprietario si limiterà, quindi, a staccare la targa e trasferirla su un altro veicolo o, addirittura, potrà distruggerla dandone comunicazione alla motorizzazione civile. (ore 16:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply