Tokio – Katsuaki Watanabe, direttore generale della Toyota, intervenendo a margine della cerimonia d’inaugurazione di un nuovo impianto di motori nell’isola meridionale di Kyushu (primo stabilimento al di fuori dell’area di Aichi, dove la Toyota è nata ed ha prosperato fino ad oggi), si è detto disponibile a “formare alleanze di vario tipo con altre case per aiutarle ad affrontare i momenti di difficoltà”.
Secondo il manager nipponico, che fino a questo momento aveva sempre respinto l’ipotesi di eventuali alleanze, c’è “la costante possibilità che avvenga una riconfigurazione dei legami tra i costruttori globali di auto, dal momento che l’industria sta andando incontro ad una intensa competizione – ha precisato – Occorrono risorse finanziarie ed umane ai costruttori per l’innovazione tecnologica in settori come l’ambiente, la sicurezza, le telecomunicazioni e via dicendo”.
Naturalmente Watanabe non ha fatto nomi di costruttori ai quali Toyota potrebbe dare una mano traendone reciproci vantaggi. (ore 10:00)