Francoforte – Prosegue il piano di risanamento del gruppo Volkswagen. Il presidente Bernd Pischetsrieder, alla conclusione della seduta del consiglio di sorveglianza, è stato incaricato di condurre trattative col consiglio d’azienda e il sindacato IG Metall. Il marchio Vw ormai da tempo in crisi rischia il licenziamento di oltre 20 mila dipendenti, ma ha smentito la chiusura dello stabilimento di Bruxelles. Fra le misure di risanamento, sarà dismessa la partecipazione del 50% in Mechatronic e sarà rilevato il 49% del gruppo commerciale MAHAG. (ore 10:40)

NO COMMENTS

Leave a Reply