Detroit, 22 Aprile 2006 – Ford Motor, secondo produttore statunitense di autovetture, sta per superare General Motors, il ché non è una bella notizia, dal momento che il paventato sorpasso riguarderebbe le perdite annuali.
Nel primo trimestre del 2006, infatti, il costruttore ha registrato perdite per 1,19 miliardi di dollari (a fronte di un utile di 1,21 miliardi di dollari nel 2005) e un calo del 9% del fatturato (a 41,6 miliardi di dollari). Il pessimo risultato è stato in larga parte determinato dagli oneri legati alla chiusura di alcuni impianti ed al taglio della manodopera, circa 2,5 miliardi di dollari, di cui 1,65 miliardi si riferiscono al taglio di 30 mila posti di lavoro con la chiusura di 14 impianti Nordamericani entro il 2012. Escludendo gli oneri straordinari, però, Ford ha guadagnato 458 milioni di dollari nel trimestre, ovvero 24 cent ad azione (un solo centesimo in meno rispetto a quanto previsto dagli analisti).
Il presidente di Ford, Bill Ford, ha dichiarato ieri: <>. (ore 10:00)