Roma – Mentre i costruttori automobilistici americani si arrabattano cercando di venire fuori da crisi economiche più o meno importanti, quelli nipponici gongolano misurando i propri utili e facendo stime al rialzo.
E’ il caso, ad esempio, di Nissan che per la capogruppo ha ottenuto un utile netto in crescita del 135% nell’anno fiscale che si è concluso il mese scorso. La compagnia dovrebbe pagare un dividendo di 29 yen per azione, e si aspetta un utile netto di 240,59 miliardi di yen, un profitto ordinario di 337,15 miliardi di yen (+65,5%) ed un fatturato in crescita del 4,8% a 3,719 trilioni di yen. (ore 12:29)