Milano – Via libera al progetto Mediterraneo, il piano di fusione fra Autostrade e il gruppo spagnolo Abertis, che ieri sera è stato formalmente approvato dai rispettivi consigli di amministrazione. Nascerà così il maggior operatore autostradale del mondo, un colosso da 24 miliardi di capitalizzazione. Il progetto di fusione di Autostrade con Abertis prevede un con cambio uno a uno, con dividendo per gli azionisti di Autostrade di 3,75 euro. La sede della nuova holding sarà Barcellona, mentre le società operative manterranno sede e strutture operative nei rispettivi Paesi. Ora cominciano gli esami; infatti, i due consigli di amministrazione sono chiamati a ratificare definitivamente l’operazione il 2 e il 3 maggio prossimo, mentre entro fine giugno a pronunciarsi saranno le assemblee degli azionisti. (ore 11:00)