Roma – In crescita il fatturato del primo trimestre di Renault che ha registrato, relativamente al ramo auto, un rialzo del 5,8% a 10.055,00 milioni di euro.
Nel complesso il fatturato del Gruppo è stato di 10.538,00 milioni di euro da gennaio a marzo, contro 9.961,00 milioni di euro dello stesso periodo 2005. L’impatto del calo del 2,6% delle vendite mondiali è stato ampiamente compensato da numerosi fattori: lo sviluppo delle attività della rete commerciale; l’incremento delle vendite di parti e veicoli completi ai partner; un impatto favorevole dei tassi di cambio. In Europa Renault ha subito una flessione del 7,1% delle sue vendite. In linea con la politica commerciale selettiva, che si protrarrà nei prossimi mesi, oltre la metà di tale riduzione riguarda le vendite meno redditizie. Le ottime performance registrate da Clio, che registra un incremento del 32% grazie alla conferma del successo di New Clio e alla buona tenuta di Clio II, compensano solo parzialmente l’andamento delle vendite nel periodo considerato. Oltre le frontiere europee Renault continua a svilupparsi registrando un forte incremento delle vendite (12,4%), indotto dal successo dei suoi tre marchi: Renault (+14,1%), Dacia (+11,6%) e Samsung (+7,5%). La regione Euromed (Europa orientale, Russia/CSI, Turchia, Africa settentrionale) registra un +12,1%, beneficiando del successo del lancio di Logan in Russia e in Marocco. La regione Americhe (+20%) si avvale di un netto incremento in Argentina, su un mercato in fase di forte sviluppo (+48,8%), e in Colombia (+72,3%), dove il lancio di Logan con il marchio Renault si è rivelato un successo. La regione Asia-Africa (+5,3%) è trainata dal dinamismo della Corea, dove le vendite di Renault Samsung Motors segnano un incremento superiore al 7,4%, grazie alle performance dei modelli SM3 e SM5 in un mercato in crescita. La filiale di finanziamento delle vendite, RCI Banque, contribuisce al fatturato con 483 milioni di euro (+4,8%). Questo incremento è essenzialmente dovuto alla conferma dell’aumento dell’esposizione creditoria. (ore 10:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply