Milano, Sono diverse le iniziative che riguardano il mondo dell’auto, che tentano di educare il guidatore ad una guida sicura, sensibilizzarlo al rispetto delle norme della strada, per creare una comunità di automobilisti coscienziosi e rispettosi. In quest’ottica s’inserisce la campagna etica promossa dall’Uiga (Unione italiana dei giornalisti dell’automobile), in linea con l’art. 1 del proprio statuto, intitolata “Good driving”. Lo scopo è quello di affermare e diffondere tra automobilisti e motociclisti un concetto ormai tanto caro al mondo del calcio: il fair play. L’assunto da cui si parte è la necessità di creare dei veri e propri “gentlemen drivers” che facciano dell’osservanza delle norme il loro motto di vita e si propongano da esempio per gli altri, secondo la logica del passaparola. Proprio per questo lo slogan dell’iniziativa è “Please, fair play”, un messaggio che sarà veicolato attraverso un adesivo che può essere attaccato sull’auto, il casco della moto, la tuta del motociclista. Come si sa l’efficacia di una campagna pubblicitaria, promozionale o etica, è sempre correlata alla durata della sua visibilità, che a sua volta è strettamente dipendente dal budget di cui si dispone. La scelta dell’adesivo come strumento comunicativo è stata effettuata, dunque, per ovviare a tale dipendenza e rendere la campagna il più duraturo possibile. Il kit promozionale è disponibile in 2 versioni, una base e una plus, associato al libretto di manutenzione della vettura che si desidera comprare, e correlato di una lettera di ringraziamento, in cui si esplicano gli obiettivi della campagna.
Il mondo dell’auto, ovviamente, non è rimasto insensibile a tale iniziativa. I primi partner a condividere la mission proposta dall’Uiga, ciascuno nella misura che ha considerato più conveniente dal punto di vista del ritorno di immagine e in rapporto alla disponibilità del proprio budget, sono Fiat, Pirelli e Dainese. Altri se ne aggiungeranno a breve. Intanto, autorevoli testate giornalistiche on-line legate al mondo automotive (Omniauto, Infomotori, Motorbox, Tgcom auto&moto) si sono rese disponibili a dare visibilità alla campagna etica, grazie ad un link che rimanda all’apposito sito dedicato, www.pleasefairplay.it, nel quale è stato creato un blog aperto a tutti, anche ai giornalisti, dove è possibile scambiarsi le proprie opinioni.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.