Roma – Autostrade per l’Italia aggiunge al Telepass Family e al Telepass con Viacard (ad oggi utilizzati complessivamente da 5 milioni di clienti) una novità che si prevede riscuoterà grossi consensi nell’utenza: il Telepass ricaricabile.
Frutto della collaborazione tra le società del Gruppo Autostrade, Tangenziale di Napoli e Società Autostrade Meridionali, al momento il servizio sarà offerto solo nelle aree del napoletano, scelte come test, in quanto non interconnesse con la rete nazionale.
Napoli consentirà, quindi, di potere verificare il gradimento da parte della clientela ed effettuare il cosiddetto “fine tuning” dei processi distributivi. Il nuovo prodotto, che presenta delle funzionalità assimilabili a quelle ormai familiari per l’appunto di un telefonino prepagato, “non richiede conto corrente, non prevede canoni e garantisce – afferma il Gruppo in un comunicato – la massima flessibilità al cliente, che potrà ricaricarlo in qualsiasi momento in modo semplice e pratico, in funzione dell’uso previsto”. Il Telepass ricaricabile può essere acquistato a 55,00 euro, Iva inclusa, e le ricariche sono disponibili nei tagli da 25, 50 e 75 euro, comprensivi del costo della ricarica (pari a 1 euro per ogni 24 di pedaggio). (ore 11:15)