Torino – Fiat ha annunciato che il prestito obbligazionario da 1 miliardo di euro con scadenza 2011 è stato ammesso alla quotazione nella la borsa irlandese.
I titoli, che sono stati emessi da Fiat Finance and Trade Ltd. société anonyme, società interamente controllata da Fiat, nell’ambito del programma di Global Medium Term Notes da 15 miliardi di ammontare massimo e sono garantiti da Fiat S.p.A.,hanno ottenuto l’assegnazione di un rating pari a Ba3 da Moody’s Investors Service, BB- da Standard & Poor’s Ratings Services e BB- da Fitch Ratings, in linea con il livello attualmente assegnato al debito di lungo termine del Gruppo Fiat. Il prestito obbligazionario è offerto e sarà collocato solamente al di fuori degli Stati Uniti ad investitori che non siano definiti “US persons” secondo il Regulation S, e non è stato né sarà registrato secondo il “Securities Act” degli Stati Uniti del 1933, come successivamente modificato, o secondo altre leggi rilevanti. Le obbligazioni non saranno offerte o vendute negli Stati Uniti senza opportuna registrazione o specifica esenzione dagli obblighi di registrazione.
Le obbligazioni non sono state, né saranno registrate ai sensi del Securities Act. Qualsiasi offerta pubblica di titoli della Società sarà effettuata sulla base di un prospetto che conterrà informazioni dettagliate su Fiat Finance and Trade Ltd. S.A , il suo management, e i suoi bilanci. Né la Società né Fiat S.p.A. intendono effettuare tale offerta pubblica di obbligazioni negli Stati Uniti d’America.
Nessuna autorizzazione è stata richiesta alla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (Consob) e alla Banca d’Italia, come previsto dalla normativa applicabile in materia di strumenti finanziari. Di conseguenza, le obbligazioni non sono state, né saranno offerte, vendute o collocate in Italia nell’ambito di una sollecitazione all’investimento, ma saranno offerte, vendute o collocate in nel rispetto della legge e dei regolamenti applicabili. (ore 16:30)