Roma – Traffico turistico in crescita, almeno nelle previsioni, per il ponte del 2 giugno che nelle prime proiezioni estive, conferma la lenta ma graduale ripresa del settore.
L’analisi è stata svolta nell’ambito del programma Check Turismo 2006, varato dalla Federalberghi per tenere sotto stretto controllo l andamento del mercato turistico. Per inquadrare l’andamento previsionale delle vacanze estive degli italiani e del ponte del 2 giugno, è stata effettuata una indagine telefonica su un campione di 3.000 persone maggiorenni, interpellate dal 22 al 26 maggio scorsi, rappresentativo degli oltre 47 milioni che costituiscono l’intera popolazione maggiorenne.
L’elemento da mettere adeguatamente in luce – ha sottolineato Bocca – è la forte domanda di turismo in Italia da parte degli italiani stessi. Infatti oltre 18 milioni di connazionali, rispetto ai 17 milioni del 2005, preferiranno località nostrane per trascorrere le proprie ferie estive, mentre 4,5 milioni rispetto ai 5,2 milioni del 2005, andranno all’estero.
Secondo il presidente di Federalberghi-Confturismo, Bernabò Bocca “questo conferma la competitività del nostro sistema turistico e mette nelle condizioni ottimali il neo ministro dei Beni Culturali e Turismo, Francesco Rutelli, per approntare quelle misure di politica economica di cui il settore abbisogna. Poche iniziative, ma ben precise – ha concluso Bocca – Innanzitutto la nomina dei vertici dell Enit, quindi la definizione di stanziamenti adeguati e permanenti per la promozione dell’immagine Italia nel mondo, il varo di misure fiscali per il turismo, infine iniziative in materia di lavoro per garantire idonee forme di flessibilità indispensabili per le imprese che operano nel settore”. (ore 15:00)