Torino – La suspance creata dall’annuncio fatto dall’ad Fiat, Sergio Marchionne, di una imminente nuova partnership è destinata a durare poco.
Infatti, lo stesso manager italo canadese ha annunciato che in occasione del prossimo Consiglio di Amministrazione del 24 luglio verrà reso noto il nome del nuovo partner industriale del Gruppo. L’ipotesi più accreditata è che dal cilindro del Lingotto venga fuori il “coniglio” Tata Motors, gruppo indiano con il quale è da tempo in corso un negoziato e Fiat potrebbe accordarsi per concentrare nello stabilimento di Rajangaon, già di sua proprietà, la produzione dei modelli Palio, Aldea e il futuro D200. Un’altra ipotesi vede nel futuro di Fiat la cinese Saic. (ore 13:00)