Roma – L’Antitrust ha deciso, Alitalia per salvare l’acquisto della compagnia Volare dovrà cedere 2 coppie di slot nazionali: Linate-Lamezia Terme e Linate-Bari operate dal vettore di Busto Arsizio. Ma non è tutto, l’organizzazione guidata da Antonio Catricalà ha deciso (in conformità a quanto richiesto dalla Commissione Ue nella decisione relativa all’alleanza tra Alitalia e Air France) che la compagnia guidata da Giancarlo Cimoli dovrà anche cedere due coppie Linate-Parigi-Orly a favore di vettori già operanti sulla rotta in questione.
Gli slot rilasciati confluiranno in un pool e potranno essere utilizzati con vincolo di destinazione sulla rotta Milano-Parigi, per un periodo pari a sei stagioni Iata.
Altra novità relativa all’ex compagnia di bandiera è che il Governo è disposto a cedere le proprie quote se gli verrà presentata un’offerta seria.
“Il Tesoro non può mettere all’incanto e svendere piccole quote del 5-10% di Alitalia – ha dichiarato il ministro dei Trasporti Bianchi – Ma se ci fosse un’offerta valida di un investitore significativo, che intenda fare un investimento sulla compagnia, allora dovremmo prenderlo in seria considerazione”. (ore 16:30)

NO COMMENTS

Leave a Reply