Roma – Quella di quest’anno si preannuncia un’estate “di fuoco” non solo per il forte caldo, ma anche per i disagi per chi deve viaggiare in aereo. Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl hanno proclamato, infatti, uno sciopero di 4 ore per il prossimo 20 luglio a sostegno della vertenza per il rinnovo del contratto di lavoro. La protesta va ad aggiungersi a quella indetta, per lo stesso giorno e nella stessa fascia oraria, degli assistenti di volo che contestano le violazioni contrattuali operate dall’azienda. L’astensione dei dipendenti di terra è stata indetta dopo l’esito negativo delle procedure di raffreddamento. “L’incontro al Ministero del Lavoro con il gruppo Alitalia, sul tema dei rinnovi contrattuali, è giunto – hanno dichiarato i rappresentanti dei sindacati – al suo epilogo, dopo numerose riunioni sviluppatesi negli ultimi mesi, contrassegnate da un balletto di intenti, ora di disponibilità ora di incompatibilità economica che contraddistingue l’assoluta inaffidabilità del management, in particolare nella gestione delle risorse umane e delle relazioni industriali”. (ore 10:00)