Torino – Fiat Auto, Iveco e Magneti Marelli sono costretti a sospendere in numerosi dei loro stabilimenti la produzione per il mancato arrivo di componenti dalla Cf Gomma di Brescia bloccata da uno sciopero delle maestranze.
Le organizzazioni sindacali della ditta hanno motivato lo sciopero con la mancanza di garanzie di continuità produttiva provocata dall’incerto assetto della proprietà.
I particolari prodotti dalla Cf Gomma vengono montati su numerosi modelli di Fiat Auto e Iveco e, di conseguenza, il perdurare della situazione potrebbe aggravare ulteriormente la situazione negli
stabilimenti del Gruppo in Italia e all’estero.
La Fiat si riserva nei confronti della Cf Gomma, dei suoi azionisti e dei suoi amministratori le opportune azioni legali per coprire i danni economici che potrebbero derivare dai comportamenti della società. (ore 14:00)