Roma – Cresce ancora il numero di turisti stranieri che si lasciano tentare dal Bel Paese e a farlo sono soprattutto cinesi, russi e indiani. Per questo Giuseppe Carrara, presidente della Federazione delle associazioni imprese di viaggio e turismo (Fiavet) chiede un maggior numero di visti per tutelare i mercati emergenti e spiega che “l’attività di rilascio dei visti costituisce una fase importante sia per lo sviluppo che per l’ordinario svolgersi dell’incoming turistico dai mercati lontani”. Intanto crescono gli arrivi nell’Adriatico (con un aumento medio delle prenotazioni del 40% nelle località della costiera) e nei parchi nazionali (con un aumento del 34% in 7 anni). Quanto ai parchi i più gettonati sono quelli del Cilento, Gargano e arcipelago toscano, seguiti da Circeo e Cinque terre, tutti vicini alle località balneari. Poco espresso il potenziale negli altri 15 parchi, che occupano il 66% della superficie col 19% delle presenze. (ore 10:00)

Nella foto: una veduta delle Cinque Terre.