Trenitalia lancia l’Sos, Fs raccoglie…

Trenitalia lancia l’Sos, Fs raccoglie…

Roma – Una situazione patrimoniale assolutamente disastrata quella di Trenitalia che, lo scorso 12 luglio, ha dovuto appellarsi all’art. 2.466 del cod. civile (quello che impone l’abbattimento del capitale sociale qualora le perdite lo superino di un terzo) dal momento che il “buco” patrimoniale riscontrato nel primo trimestre del 2006 ammonta a 344,7 milioni di euro.
Somma che va ad aggiungersi al passivo accumulato fino al 31 marzo (che ingloba le perdite del 2004-2005 riportate a “nuovo”) che arriva così a quota 1.304 milioni a fronte di un capitale sociale comprensivo delle riserve, di 3.1155 milioni. Per questo il capitale è stato abbattuto fino a 1.811 milioni, per poi ricostituirlo grazie ai crediti vantati dalle Fs nei confronti di Trenitalia (relativi al momento dello scorporo della società) a 2.569,9 milioni di euro.
Purtroppo questa è l’ultima volta che le Fs potranno correre in soccorso di Trenitalia,perché da questo momento in poi non ci saranno più crediti sospesi ai quali rinunciare. la domanda ora è: cosa accadrà se fra un anno le previsioni dell’attuale ad Elio Catania, che in vista di un pareggio nel 2011 stima perdite di 1.552 milioni a fine 2006, quindi nuovamente perdite (1.200 mln tolti i 344 milioni del primo trimestre) che andranno ben oltre il terzo del capitale ricostituito? (ore 12:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply