Roma – L’Ancma ha rifiutato di siglare l’accordo proposto dal ministero dell’Ambiente che avrebbe portato alla reiterazione del meccanismo degli incentivi per chi acquista un ciclomotore.
“Il meccanismo farraginoso delle procedure – ha spiegato l’Associazione – la discriminazione fra Comuni e tecnologie, l’obbligo di rottamazione avrebbero provocato turbative di mercato”.
Adesso, l’Ancma auspica un rinnovato slancio del mercato dopo che l’annuncio degli incentivi imminenti lo aveva di fatto bloccato. (ore 14:00)