Roma – Una “scatola nera” per monitorare l’attività dell’automobilista. In cambio il guidatore otterrà uno sconto sull’assicurazione della vettura. E’ un esperimento, autorizzato dal ministero per lo Sviluppo economico, che partirà in cinque città pilota (Torino, Milano, Palermo, Napoli e Roma) su 17mila veicoli. E che si pone come obiettivo la costruzione di un’immensa banca dati. A scegliere gli assicurati che prenderanno parte all’esperimento sarà l’Isvap, l’Istituto di vigilanza delle assicurazioni. Un “check box” verrà montato sulle auto e, grazie al satellite, seguirà minuto dopo minuto, con adeguate garanzie sulla privacy, i percorsi degli automobilisti. Grazie alle informazioni ottenute con la “scatola nera” e la banca dati le tariffe assicurative potranno essere “ritarate” a vantaggio di tutti. (ore 12:40)