Roma – Il maxi aereo dell’Airbus non va a genio agli aeroporti italiani. Il gigante dei cieli, lungo 73 metri con una apertura alare di 79,8 metri, è capace di trasportare 555 passeggeri, pesa 560 tonnellate e costa circa 260 milioni di dollari. Un bell’investimento, non supportato, in Italia, da adeguate strutture aeroportuali. E l’incertezza sul suo impatto di mercato rende le società caute su eventuali ammodernamenti. Mentre il primo super jumbo vedrà la luce per il prossimo natale, si preparano ad accoglierlo solo gli scali di Milano e Roma. I primi A380, dell’araba Emirates, saranno ospitati a Malpensa a fine 2007, mentre per Fiumicino si dovrà attendere fino al 2010. (ore 9:30)

NO COMMENTS

Leave a Reply