Roma – Caro benzina, la Federconsumatori lancia l’allarme. Secondo l’associazione, infatti, in un anno, fare il pieno di benzina è diventato più caro di oltre 70 euro. Una spesa che incide notevolmente sulle tasche degli automobilisti. “E’ ora di intervenire contro le speculazioni che si fanno sul prezzo dei carburanti – ha affermato il presidente della Federconsumatori, Rosario Trefiletti – in questi giorni stiamo assistendo non solo al perseverare della doppia velocità nell’adeguamento dei prezzi dei carburanti ma anche una vera e propria asimmetria nella quantità di tali prezzi”. Una speculazione, secondo la Federconsumatori, in continua ascesa. “I cittadini pagano il pieno benzina 6/7 euro in più al mese – continua il presidente – regalando alla speculazione di chi produce e di chi distribuisce ben 140 milioni di euro al mese, pari a 1,6 miliardi all’anno”. Per questo l’associazione chiede al Governo un rapido intervento, “definendo controlli e sanzioni”, oltre a una “riorganizzazione della rete di distrubuzione carburanti con l’apertura della vendita nei centri commerciali così come negli altri paesi europei”. (ore 11:00)