Roma, Finisce l’era Cazzola, il manager che ha inventato il Motor Show a Bologna e cha ha, nel corso degli anni, attirato milioni di visitatori nella sua magica e funambolica scatola magica dedicata ai motori. Di Cazzola, nella nuova squadra gestita da GL Events, una delle più importanti multinazionali francesi specializzata in eventi con 80 uffici in tutto il mondo, rimane la figlia Federica che unitamente all’amministratore delegato, Giada Michetti, a Marco Angrisani, Simona Morei, Simona Sandrini e Maria Rita Tattini, cureranno la complessa organizzazione della 32.ma edizione che aprirà al pubblico il 7 dicembre (giornate stampa 5 e 6) per poi chiudere i battenti il 16 dicembre. 140 mq di aree espositive coperte, 90.000 mq di aree esterne, 343 espositori di cui 83 esteri provenienti da 16 Paesi, 10 aree esterne per prove, esibizioni e gare, 9 differenti circuiti di gara nell’area Shell, 6 ingressi aperti al pubblico (ovest Piazza Costituzione, Sud Viale Aldo Moro, Est via Michelino, Ingresso Nord, Ingresso Calzoni, 10.700 parcheggi esterni. Main sponsor sarà la Barclaycard, la prima carta di credito europea, oggi leader con 16 milioni di titolari. “Il Motor Show – ha dichiarato Joseph Petillon, direttore Marketing di Barclaycard – rappresenta il contesto ideale per presentare la particolarità della nostra offerta con una carta a 5 porte, zero canone zero ostacoli, zero rischi, zero commissioni e zero pensieri”.
“A conferma della tradizione che vuole il Motor Show – ha spiegato Giada Michetti, a.d. di Promotor International – sempre attento a recepire e talvolta ad anticipare quanto si muove nel mondo dell’industria automobilistica, in questa edizione verrà riservata particolare attenzione alle nuove frontiere della ricerca per uno sviluppo del settore che tenga conto delle tematiche e dei problemi legati alla salvaguardia ambiente nella prospettiva di un futuro eco-compatibile. Questo tema è centrale anche nella campagna pubblicitaria creata dall’agenzia Armando Testa alla quale è stata affidata per l’ottava volta la realizzazione della creatività che sottolinea, sia attraverso l’immagine utilizzata sia nel claim, l’auspicio di una sempre più intensa sintonia tra l’industria a quattro ruote e la natura circostante. Seguendo una tradizione confermiamo anche per il 2007 l’acquisto on line dei biglietti (24 euro per il pubblico e 25 euro per gli operatori, prezzi uguali a quelli dello scorso anno, tagliandi già acquistabili sul sito www motorshow.it. Utilizzando la propria carta di credito o una carta prepagata è possibile comprare un biglietto valido per una data specifica. Per ogni operazione si possono acquistare 15 ticket. Al momento confermo la partecipazione del ministro Bianchi”. La Shell Arena si candida a riproporsi come il luogo della passione per i tifosi di auto. Furono oltre 50.000 gli spettatori in quest’area nel 2006 per 31 gare con il coinvolgimento di 349 piloti e 341 vetture. Immancabile la presenza della squadra campione del mondo Ferrari con il tradizionale pit stop che manda in delirio il pubblico dei giovani. Nell’agonismo segnaliamo il Barclaycar Superbike e l’Eastpak Freestyle Show. Del Motomondiale ci saranno Randy De Puniet, Mattia Pasini, Alex De Angelis, Alez Hoffman, Regis Laconi, il giovane fenomeno Dani Torres, l’americano Mc Elroy, il francese Troux, il giapponese Sato, Del Farra e Minguzzi. Poi il Maserati MC12 Show con Andrea Bertolini, il Bomb Boogie Formula 3000, la Pirelli Champion Cup, il Toyo Drifting Show. Nel Nivea For Men Eurotouring ci saranno Nicola Larini, Marco Melandri, Gabriele Tarquini, James Thompson ed ancora i monomarca Renault, Renault Clio Cup, Ferrari Challenge Trofeo Pirelli, la Porsche Carrera Cup Italia, il Nissan 350z Challemge, il Trofeo Superstars,il Super 1600 Challenge, il Trofeo Super N, il Trofeo WCR Italia e gran finale con il Memorial Bettega che avrà un prologo nel centro di Bologna per poi raggiungere il Motor Show. Impossibile elencare tutte le gare.
Si i